Swansea-Arsenal 2-1, vittoria in rimonta per i cigni

Swansea-Arsenal 2-1, nuova rimonta subita dai gunners

MARCATORI: 63′ A.Sanchez (A), 74′ Sigurdsson (S), 77′ Gomis (S)

FORMAZIONI INIZALI:

Al Liberty Stadium va di scena il match conclusivo dell’undicesima giornata di Premier League che vede affrontarsi i padroni di casa dello Swansea City e l’Arsenal. I gunners hanno una occasione d’oro per avvicinare il Man City, terzo in classifica, e superare il West Ham, entrambi bloccati dal pareggio nella giornata di ieri; i cigni d’altro canto non vogliono regalare nulla ma anzi vogliono avvicinare la zona Europa e scavalcare proprio gli uomini di Wenger, che vogliono d’altro canto riscattarsi dopo il clamoroso pareggio interno di Champions contro l’Anderlecht.

PRIMO TEMPO – I primi 10 minuti sono di studio; la partita vede in una punizione defilata, guadagnata da Montero, il primo sussulto della gara. Punizione che si traduce in un nulla di fatto. Nei minuti successivi è possesso palla Arsenal, ma gli spazi, specie a centrocampo, sono strettissimi e la partita stenta a decollare. Al 20′ Bony chiede un rigore per un contatto in area con Chambers, l’azione si conclude poi con una conclusione di Montero deviata dal portiere avversario in angolo. L’Arsenal dal canto suo prova con Oxlade che, dopo un’azione offensiva, calcia dal limite ma trova un avversario sulla traiettoria. Al 35′ Emnes viene dimenticato dalla difesa gunners e conclude a rete, ottima la risposta di Szczesny.  Lo Swansea con le due ali, Emnes e Montero, sta facendo soffrire gli uomini di Wenger, schiacciati nella propria metà campo. L’Arsenal nonostante le difficoltà offensive riesce al 42‘ a creare una palla gol: Welbeck, dopo un uno-due con Oxlade, va alla conclusione ma trova un ottimo Fabianski. Gunners che prendono coraggio e vanno vicino al vantaggio con una botta dalla distanza di Ramsey. Il primo tempo si conclude con un colpo di testa da calcio d’angolo di Mertesacker. E’ 0-0.

SECONDO TEMPO – La ripresa inizia con gli stessi 22 del primo tempo; Oxlade subito ha un’occasione in area, ma il suo tiro è debole. I minuti passano ma la ripresa sembra essere la fotocopia della prima parte del primo tempo, le squadre non pungono. Il solo Cazorla al 60‘ prova a svegliare Fabianski con un tiro dalla distanza, ma l’ex risponde presente; nel frattempo la pioggia torrenziale diventa molto copiosa. Proprio il diluvio porta fortuna ai gunners; contropiede 4 contro 3, azione corale che porta Welbeck sul fondo, palla al centro per Sanchez che nei pressi del dischetto piazza il piattone infondo al sacco, è 0-1. Segna Sanchez. Risposta Swansea che non si fa attendere: Montero, il migliore dei suoi, imita Welbeck e serve in area Bony, che spreca un’occasione d’oro.

La partita sembra riaddomentarsi, lo Swansea al 72′ guadagna una punizione dai 25 metri, da posizione centrale. Sulla palla va Sigurdsson che traccia un arcobaleno perfetto che si insacca in rete. Gol! Pareggio Swansea.

Monk allora capsice che i suoi possono giocarsela e inserisce Gomis al posto di uno spento Bony. Mossa azzeccatissima: Montero sulla sinistra salta l’uomo e pennella al centro per il neo entrato Gomis che, con una perfetta scelta di tempo, colpisce la palla di testa. Gol! Vantaggio clamoroso dei Cigni. In campo si rivede Walcott che insieme a Wilshere rilevano Flamini e Ramsey. Walcott all’88’ ha una occasione clamorosa: Sanchez con un gran tocco serve l’ala inglese che calcia debolmente in area al volo. Neanche Sanogo, entrato per Chambers, cambia le cose. Dopo 4′ di recupero l’arbitro decreta il finale: Swansea batte Arsenal 2-1.

VITTORIA meritata per i padroni di casa legittimata da una prestazione migliore degli avversari. Sugli scudi Jefferson Montero, sempre più elemento preziosissimo dei gallesi, pronto a saltare l’uomo e a far impazzire i difensori nemici. L’Arsenal d’esperienza era riuscita  a portarsi in vantaggio, ma ancora una volta subisce una rimonta. Settimana da cancellare per i gunners. Al contrario, partita da incorniciare per lo Swansea City e per i suoi supporters.