Man United-Club Brugge 3-1: Depay versione monstre regala l’andata ai Red Devils

tabellino-man-united-club-brugge-3-1

Vi proponiamo di seguito l’analisi del match Man United-Club Brugge 3-1 con la cronaca e il tabellino della partita.

PRIMO TEMPO: Non ci saremmo mai aspettati una gara così entusiasmante da parte del Manchester United se ci fossimo fossilizzati sul disastroso autogol di Carrick che all’ottavo minuto regalava il vantaggio alla squadra ospite sugli sviluppi di una punizione di Vazquez, l’unico che si salva della squadra belga.
Al 13′, però, è già 1-1 grazie all’eroe del match, Memphis Depay, che si inventa un gol pazzesco: salta con un sombrero il primo difensore, elude due avversari e scarica un destro micidiale che termina alle spalle del portiere. Il numero 7 fa di tutto: corre, dribbla, torna in difesa, protegge palla, fornisce assist a destra e sinistra e conclude più volte verso la porta avversaria, come accade, nel migliore dei modi per lo United, al 43′.
Shaw, sorpresa graditissima per LVG, serve Memphis che si accentra quanto basta e lascia girare il pallone alla sinistra di Bruzzese: tutto l’Old Trafford è ad applaudirlo. 2-1 all’intervallo.

SECONDO TEMPO: Seconda frazione che si apre sostanzialmente come si era chiusa la prima, e cioè con un Depay scatenato che si divora il 3-1 dopo un velo di Rooney, il capitano ritrovato dopo la prestazione negativa contro l’Aston Villa. Esce Carrick per far spazio a Schweinsteiger, poi entrano anche Hernandez e Fellaini. Il primo, applaudito dai suoi tifosi, ricambia con belle giocate; il secondo, dopo un fallo a suo sfavore fischiato in area belga, regala il 3-1, questa volta effettivo, grazie ad uno splendido colpo di testa su assist di un Depay versione decisamente monstre.
Il Manchester vince e convince. Vittoria preziosissima e meritata contro una squadra che ha giocato solo i primi dieci minuti ma questa volta i Red Devils hanno dominato su tutti i palloni e hanno creato numerose palle-gol.
Da registrare, oltre alla gara maestosa di Memphis Depay, il vero Shaw, acquisto di due anni fa parecchio discusso nell’ultimo periodo, un Rooney che, abbiam detto, è ritrovato, ed infine la costanza di un calciatore molto poco citato ma sempre al centro dell’azione: Juan Mata.

 Man United-Club Brugge 3-1: il tabellino

MAN UNITED (4-2-3-1): Romero, Darmian, Smalling, Blind, Shaw, Carrick (46′ Schweinsteiger), Schneiderlin, Mata, Depay, Januzaj (72′ Hernandez), Rooney (84′ Fellaini). [All. Van Gaal]

CLUB BRUGGE (4-3-3): Bruzzese, Cools, Duarte, Mechele, De Bock, Vormer, Simons (40′ Claudemir), Bolingoli-Mbombo, Dierckx, Vazquez (78′ Vanaken), Diaby (56′ Oulare). [All. Preud’homme]

MARCATORI: 8′ aut. Carrick (B) – 13′, 43′ Depay (M) – Fellaini (90’+3)

AMMONITI: 25′ Bolingoli (B) – 50′ Darmian (M) – 81′ Smalling (M) – Vormer (90’+1)

ESPULSI: 80′ Mechele (B)

ARBITRO: Aytekin D. (Ger)

STADIO: Old Trafford | Manchester

Giuseppe Chiarolla
FOLLOW ME

Giuseppe Chiarolla

Classe 1996. Malato di calcio da quando aveva 6 anni. Innamorato delle notizie.
- C'è sempre una storia dietro poche righe -
Giuseppe Chiarolla
FOLLOW ME