THE ENGLISH OF EURO 2016 – GIRONE A: Ecco i voti della 3° giornata

Di seguito ecco come sono andati gli “inglesi” impegnati all’Europeo 2016 nel girone A, che giocano in Premier League.

Gli “inglesi” della FRANCIA

Lloris (Tottenham) – 7: Non corre grossissimi problemi, ma anzi, compie notevoli parate.

Koscielny (Arsenal) – 7,5: È soprattutto grazie a lui che Embolo viene molto contenuto e non riesce a segnare un gol che poteva sbilanciare gli equilibri del match.

Mangala (Manchester City) – //

Sagna (Manchester City) – 6,5: Questa sera non rischia le sue “classiche” sgroppate fino alla trequarti avversaria ma rimane in difesa a fare il suo compitino.

Cabaye (Crystal Palace) – 8-: Notevolissima la prestazione del giocatore delle Eagles. Recupera palloni e può essere un degno sostituto di Kanté.

Schneiderlin (Manchester United) – //

Kanté (Leicester) – //

Sissoko (Newcastle) – 7: Bellissima la sua corsa di 70 metri che è culminata con la traversa di Payet. Non era partito benissimo ma nel corso della gara il “sette” se lo è pienamente meritato.

Giroud (Arsenal) – //

Martial (Manchester United) – //

Payet (West Ham) – 7: Buona gara del francese “hammer” che in questo campionato europeo sta facendo faville. Entra al 63° al posto di Coman e l’occasione più grande capita sui suoi piedi fatati che indirizzano, però, il pallone sulla traversa. Nel complesso diciamo che è grazie principalmente a lui che la Francia può godere del primato nel girone A.

Gli “inglesi” della ROMANIA

Pantilimon (Watford) – // Esce dal campionato europeo collezionando nessuna presenza. Deludente anche tutta la squadra che in 3 partite ha conquistato solamente un punto.

Gli “inglesi” della SVIZZERA

Behrami (Watford) – 7: Contiene il più possibile Coman and company e riesce nella difficoltosa impresa. Assieme al suo compagno Xhaka sono perfetti.

Xhaka (Arsenal) – 7+: Altra partita di grande spessore per il nuovo rinforzo di Wenger, lui a differenza del suo compagno Behrami, non si limita a difendere ma gioca a volte come un trequartista molto avanzato che crea pericoli sia per vie centrali sia lateralmente, complici anche i suoi millimetrici passaggi smarcanti.

Shaqiri (Stoke City) – 5,5: In questo campionato europeo fatica tantissimo a trovare una certa continuità, che comunque non lo ha mai contraddistinto. La sufficienza ancora dista un po’ ma avrà tempo di rifarsi agli ottavi di finale, essendo la Svizzera classificatasi per seconda nel girone A.

Tarashaj (Everton) – //

Giovanni Maria Zinno
Follow Me On

Giovanni Maria Zinno

Il calcio inglese, la mia passione da quella finale di FA Cup: Wigan vs Man City. Il resto è storia.
18 anni e aspiro a diventare un giornalista professionista.
Giovanni Maria Zinno
Follow Me On