THE ENGLISH OF EURO 2016 – GIRONE E: I voti della terza giornata

Ecco il resoconto della terza giornata di questo girone E, vediamo come si sono comportati i giocatori che militano in Premier League.

                                             Gli “inglesi” della SVEZIA

Olsson ( Norwich): 5 Se la deve vedere con Carrasco e con Mertens e questo lo mette molto in difficoltà

Larsson ( Sunderland): 5.5 Non riesce mai ad essere pericoloso e ad incidere sul match

                                           Gli “inglesi” dell’ IRLANDA

Given ( Stoke): //

Randolph ( West Ham): 6 L’Italia non lo impensierisce in molte occasioni, quando è battuto lo salva il palo

Westwood ( Sheffield Wed): //

Seamus Coleman (Everton): 6 Bella partita dell’esterno che riesce a mettere costantemente in pressione De Sciglio

Cyrus Christie (Derby): //

Ciaran Clark (Aston Villa): //

Richard Keogh (Derby): 6.5 Neutralizza tutto quello che passa per l’area di rigore

John O’Shea (Sunderland): //

 Shane Duffy (Blackburn): 6.5 Perfetto nel gioco aereo spegne gli attacchi dell’Italia

Stephen Ward (Burnley): 6 Buona la spinta che riesce a dare sulla fascia

Aiden McGeady (Sheffield Wednesday): 6 Entra all’ 70esimo a aiuta i suoi a vincere il match

James McClean (West Brom): 6.5 Gioca una gran partita, è tra i migliori in campo

Glenn Whelan (Stoke City)://

James McCarthy (Everton): 6 Mette ordine nel centrocampo irlandese

Jeff Hendrick (Derby County): 6 Buono anche il suo match, riesce a contenere bene De Sciglio

David Meyler (Hull City): //

Stephen Quinn (Reading): s.v Entra al 90esimo, non può essere valutato

  Wes Hoolahan (Norwich): 6.5 Da la scossa definitiva alla squadra per vincere il match

Robbie Brady (Norwich): 7 Il migliore in campo, oltre al gol mostra una fisicità e un’ abilità al cross che non si vede spesso

Shane Long (Southampton): 5.5  Lotta contro Bonucci e Barzagli e non riesce a rendersi pericoloso

Daryl Murphy (Ipswich): 6  Non crea molti pericoli, ma risulta importante per la manovra del centrocampo

                                                       Gli “inglesi” dell’ITALIA

Darmian (Manchester United): 5.5 Entra al 60esimo per sostituire Bernardeschi, ma non migliora di molto le cose

Ogbonna (West Ham): 6 Stasera risulta essere tra i migliori dei suoi

Giaccherini (Sunderland): //

Pellè (Southampton): //

                                   Gli “inglesi del BELGIO

 

Courtois (Chelsea): 6 Vive una serata abbastanza tranquilla

Mignolet (Liverpool): //

Alderweireld (Tottenham): Il solo Ibra non basta per superarlo

Vertonghen (Tottenham): 6 Buona partita per il giocatore del Tottenham, che sembra in miglioramento

Dembele (Tottenham): // 

Fellaini (Manchester United): //

Benteke (Liverpool): s.v Entra all’87esimo e per questo non è valutabile

Origi(Liverpool): s.v Entra al 93esimo e non è valutabile

De Bruyne (Manchester City): 6 Solita bella prestazione del giocatore dei Citizens

Hazard (Chelsea): 6,5 Determinante con l’assist per il gol decisivo, è sempre il più pericoloso dei suoi

Lukaku(Everton): 6 Oggi non riesce a trovare la via del gol

Andrea Pierantozzi

24 anni,laureato in Economia.Il mio credo calcistico si basa sulla trinità Totti,Henry,Ronaldinho.Faccio parte di quelli che " noi non supereremo mai questa fase."