THE ENGLISH OF EURO2016 – GIRONE E: I voti degli inglesi dopo la prima giornata

Ecco il resoconto della prima giornata di questo girone E, vediamo come si sono comportati i giocatori che militano in Premier League.

                                             Gli “inglesi” della SVEZIA

Olsson ( Norwich): 6 Partita regolare del terzino dei Canaries, che vista anche gli avversari avrebbe potuto fare di più

Larsson ( Sunderland): 5.5 Ci si aspettava una maggiore assistenza ad Ibra da parte sua, ma in chiave offensiva non è riuscito a farsi vedere molto spesso

                                           Gli “inglesi” dell’ IRLANDA

Given ( Stoke): //

Randolph ( West Ham): 6 Si arrende solo ad un autorete di un suo compagno

Westwood ( Sheffield Wed): //

Seamus Coleman (Everton): 6 Buona partita del laterale dei Toffees, che da il suo solito contributo

Cyrus Christie (Derby): //

Ciaran Clark (Aston Villa): 5 E’ l’autore della sfortunata autorete che permette alla Svezia di pareggiare

Richard Keogh (Derby): //

John O’Shea (Sunderland): 6 Riesce a  tenere a bada un Ibra isolato

 Shane Duffy (Blackburn): //

Stephen Ward (Burnley): //

Aiden McGeady (Sheffield Wednesday): S.v entra all’85esimo ed impossibile da valutare

James McClean (West Brom): 5,5 Non gioca un grande match, infatti è il primo ad essere sostituito

Glenn Whelan (Stoke City): 6 Partita solida da parte del mediano dei Potters, che chiude sia con le buone che con le cattive

James McCarthy (Everton): 6 Buona prestazione del centrocampista dei Toffees

Jeff Hendrick (Derby County): //

David Meyler (Hull City): 6 Insieme a Whelan e McCarthy riesce a contenere bene il centrocampo svedese

Stephen Quinn (Reading): //

  Wes Hoolahan (Norwich): 6.5 Segna la rete che porta in vantaggio i suoi regalando una speranza di qualificazione

Robbie Brady (Norwich): 6 Bella prestazione del terzino sia in fase offensiva che difensiva

Jonathan Walters (Stoke): 5.5 Ci si aspettava qualcosa di più dall’attaccante dei Potters

Shane Long (Southampton): 6 E’sempreil più pericoloso dei suoi

Daryl Murphy (Ipswich): //

                                                       Gli “inglesi” dell’ITALIA

Darmian (Manchester United): 5.5 E’ forse il peggiore dei suoi, perde un paio di palloni  sanguinosi, che per poco non portano il Belgio al pareggio

Ogbonna (West Ham): //

Giaccherini (Sunderland): 7 Migliore in campo dei suoi. Segna e salva il risultato in un paio di occasioni

Pellè (Southampton): 6.5 Sbaglia un paio di gol clamorosi, ma alla fine riesce a buttarla dentro

Gli “inglesi del BELGIO

 

Courtois (Chelsea): 6.5 Incolpevole sui due gol, compie un paio di parate che salvano il risultato

Mignolet (Liverpool): //

Alderweireld (Tottenham): 5.5 Non una gran partita da parte del centrale degli Spurs

Vertonghen (Tottenham): 5.5 Buona partita in fase di copertura, ma totalmente assente la fase di spinta

Dembele (Tottenham): //

Fellaini (Manchester United): 6 Si presenta con dei capelli indecenti, ma gioca un match di sostanza

Benteke (Liverpool): //

Origi(Liverpool): 6 Entra e da una scossa al reparto offensivo, tuttavia non basta

De Bruyne (Manchester City): 5.5 Partita sottotono del  talento del City, che non riesce mai ad illuminare

Hazard (Chelsea): 6 Prova a creare gioco, ma i suoi compagni non lo seguono

Lukaku(Everton): 5 Si divora il gol del pareggio e risulta goffo ed impacciato

Andrea Pierantozzi

24 anni,laureato in Economia.Il mio credo calcistico si basa sulla trinità Totti,Henry,Ronaldinho.Faccio parte di quelli che " noi non supereremo mai questa fase."