TIGERS CORNER- Dare to Dream!

Eccoci ritrovati per un altro episodio del Tigers Corner. Analizzeremo le due partite che ci hanno visto con Birmingham e Leicester in coppa.
HULL CITY VS BIRMINGHAM: La partita clou del sabato pomeriggio è stata chiaramente Hull City-Birmingham, la quarta in classifica, imbattuta in casa contro la seconda che veniva da tre trasferte felici. Dopo aver vinto le ultime tre trasferte, gli azzurri erano tenuti a fornire una dura prova contro di noi che, anche se siamo indubbiamente forti , abbiamo dimostrato che di essere vulnerabili. La realtà è stata quella di aver dominato. Dalla sicurezza della coppia Daws-Bruce, anche la coppia dinamica Livermore-Meyler ha disputato una partita splendida. Senza dimenticare però la coppia terribile in attacco: Hernandez e Akpom: una prestazione che ribadisce e salda le credenziali alla nostra promozione a fine anno. Le prime fasi sono state equilibrate e il Birmingham ha avuto un’opportunità al decimo minuto, un cross di Paul Caddis è stato deviato sul secondo palo dove Jacques Maghoma stava aspettando il cross, ma il suo tiro è stato salvato con un riflesso di piedi da parte di McGregor. Ci siamo subito ripresi: un angolo di Clucas è stato incornato da Akpom ma il portiere non ha avuto problemi a parare il colpo di testa. Poco dopo un cross tagliatissimo di Odubajo ha messo Clucas in condizione di segnare ma il suo tiro al volo è stato parato da Kuszczak. Al 36′ riusciamo a sbloccare il match, un cross di Clucas è allontanato dalla difesa, sul pallone arriva Elmo che vede Meyler solo sul limite dell’area, e l’irlandese non sbaglia. Non è finita qua, Robertson come Bale, parte dalla metacampo e dribbla tutti arriva sul fondo e mette in mezzo dove Hernandez controlla, e come un fulmine si gira e segna. Gary Rowett, il manager del Birmingham ha cambiato due giocatori a fine primo tempo, ma la verità è che abbiamo continuato a dominare. Prima Hernandez che su un cross di Odubajo si mangia un gol, poi Akpom che impegna Kuszczak con un tiro insidioso. Un’altra prestazione impressionante ci porta al secondo posto, a soltanto quattro punti dalla capolista Brighton. Un dato che dimostra il nostro super stato di forma è che abbiamo conquistato 10 punti su 12 nelle ultime tre settimane. Forse Ottobre sarà il nostro mese…

HULL CITY VS LEICESTER: Otto cambi dopo il sabato vittorioso, cercando di fare la storia anche in coppa. Michael Dawson, Andrew Robertson e Moses Odubajo i sopravvissuti, Bruce allora decide di provare il 4-3-3 con il giovanissimo Greg Luer in avanti. Un paio di minuti e proprio lui Greg Luer ha avuto la possibilità di segnare il suo terzo gol in questa competizione. Purtroppo il suo tiro è rimbalzato sul tacco di un difensore. Per il resto del primo tempo abbiamo avuto il sopravvento senza essere però in grado di segnare. Dawson, ancora una volta si è distinto in difesa e un suo colpo di testa è passato poco alto sulla traversa. All’inizio della seconda frazione mani bucate Jakupovic ha rischiato la papera ma per fortuna si è salvato. Akpom e Hernandez sono entrati a circa 20 minuti dalla fine per cercare la giocata vincente, stessa cosa per Mahrez e per Vardy, ma il gioco è bloccato, e si arriva ai tempi supplementari dopo 4 minuti di recupero dove Maguire ci ha salvato. Il punto di discussione nel secondo tempo è stato un colpo di testa di Maguire che aveva superato la linea. Non esiste la Goal Line Technology nella Coppa di Lega, ma la maggior parte delle persone apparte l’arbitro ha visto che la palla aveva attraversato la linea. Al 101′ Vardy viene lanciato in netto fuorigioco ma l’arbitro lascia correre, l’attaccante sbaglia e tira in ma sulla ribattuta c’è Mahrez che insacca. Feriti nell’orgoglio, riusciamo a trovare il pari, e chi se non lui? Abel Hernandez che ribadisce in rete una respinta dopo un tiro di Akpom. Finisce così e si va ai rigori. Ed è qua che arriva l’eroe che non ti aspetti: incredibilmente Jakupovic para il rigore di Mahrez e poi Hernandez segna. Poi segnano tutti e Meyler realizza il rigore del 5-4 finale. Rigore storico, poichè è la prima volta che arriviamo ai quarti in League Cup. Il sorteggio però ci ha detto Manchester City fuori casa, nonchè in casa della squadra più forte d’Inghilterra, ci proveremo sempre! C’mon you Hull!!