TIGERS CORNER- Inizio convincente

Ben ritrovati al secondo appuntamento stagionale con il Tigers Corner! Oggi è un episodio denso: di partite, di mercato e di questioni societarie quindi consiglio di leggerlo tutto.
HULL CITY VS HUDDERSFIELD TOWN: Tornati in Championship sapevamo che ci fossero state delle partite davvero “sentite” e guarda caso il calendario subito ci ha regalato l’Huddersfield alla prima in casa e dopo un precampionato con buone impressioni e poche ombre, siamo tutti fiduciosi per questa partita e per la stagione. All’annuncio della formazione non mancano le sorprese: il modulo che cambia non più il 3-5-2 della passata stagione ma il 4-4-2; Bruce schiera McGregor in porta, i centrali difensivi sono le sicurezze Davies e Dawson, Taylor al debutto gioca come terzino destro, mentre Robertson a sinistra. In mezzo al campo oltre Huddlestone c’è la sorpresa Hayden e gli esterni sono Elmo a destra e Clucas a sinistra. Altra scelta insolita in attacco: non c’è Aluko ad affiancare Jelavic ma c’è Chuba Akpom. I nostri avversari invece giocano con il 3-5-2 con Nahki Wells e Harry Bunn come terminali d’attacco. Nei primi minuti la partita è bloccata, al 12′ prima occasione con Taylor che calcia una punizione di poco a lato e verso il ventesimo riusciamo a ingranare gioco e dominiamo la partita aspettando il momento giusto per colpire. E al 37′ i nostri sforzi vengono ripagati: Hayden intercetta la palla dalla nostra metacampo e serve Jelavic con l’Huddersfield sbilanciato. Il Croato si allarga sulla destra ma viene chiuso e allora serve Elmohamady che crossa di prima, la palla è troppo alta e non raggiunge Akpom, ma Clucas che aveva seguito l’azione fa una diagonale perfetta e riesce a deviare la palla verso la porta ma Smithies para però non riesce a trattere e Clucas sulla ribattuta non sbaglia. Primo gol stagionale e in maglietta Ambra nero per l’esterno proveniente dal Chesterfield. Finisce così il primo tempo e nel secondo si inizia sempre sulla stessa riga: Akpom dopo un minuto va vicino al gol con un tiro al limite che però esce a destra di pochissimo ma con il passare i minuti l’Huddersfield si fa vedere con Davidson e Wells e allora Bruce a metà tempo fa uscire Taylor e fa entrare Aluko che gioca da esterno destro mentre Elmo retrocede a terzino, formazione per cercare di chiudere la partita. Al 71′ ci riusciamo: punizione dai 35 metri Dawson passa corto verso Hayden che trova Akpom fuori dall’area, prova una finta ma lascia la palla ad Aluko appostato sul fondo destra e crossa verso Jelavic, il difensore intercetta ma rinvia rasoterra dove è appostato Akpom che va verso destra e calcia un tiro all’incrocio imparabile. Con la vittoria in tasca, Bruce corre ai ripari togliendo Jelavic e mettendo il mediano Meyler e togliendo Hadyen e mettendo il giovane Luer. Gli ultimi minuti scorrono con tranquillità e riusciamo a guadagnare i primi tre punti della stagione. Soddisfatto della prestazione dei ragazzi che con semplicità hanno vinto una partita sentita, molto sorpreso da Hayden e Akpom non me li aspettavo così pronti e validi.

IL BOICOTTO DI ALLAM: Il propretario non assisterà a nessuna partita dell’Hull City per protesta verso i tifosi e alla FA. Infatti la federazione ha rifiutato il cambio di nome per la seconda vvolta da Hull City ad Hull Tigers. La sua decisione è estesa anche a suo figlio Ehab Allam vicepresidente. Allam pensa che il cambio di nome può portare il club a grandi livelli di marketing in Asia. Davvero patetico, dico solo questo.
MERCATO: Lo scorso venerdi è finalmente arrivata l’ufficialità dell’acquisto di Moses Odubajo per 3,5 milioni di sterline dal Brentford. Ottimo acquisto, sarà il terzino destro titolare. Mentre nella giornata di Martedi abbiamo salutato Rory Watson e Dame N’Doye: il giovane portiere è andato allo Scunthorpe in prestito per un mese mentre l’attaccante che aveva espresso il suo desiderio di lasciare Hull si è accasato al Trabzonspor firmando un triennale.
ACCRINGTON VS HULL CITY: Dopo l’esordio abbastanza convincente in campionato, arriva il primo turno di Capital One Cup. Bruce decide di non stravolgere la formazione, sempre 4-4-2 cambiando il portiere, Maguire per Dawson, Odubajo per Taylor, Meyler per Hayden e Aluko per Akpom. Debutto per Odubajo e stagionale per Harry Maguire e Eldin Jakupovic. Nel primi quarantacinque l’Accrington disposto benissimo in campo, ci fa giocare poco e difende davvero bene. Unica occasione con Jelavic ma il suo tiro è troppo alto, mentre lo Stanley ha buone occasioni con Windass (figlio del mitico Dean), Crooks e Pearson. Nel secondi quarantacinque si inizia sempre sulla stessa riga e allora al 60′ Bruce decide di togliere Jelavic e mettere Akpom ed è subito Chuba a crearsi un occasione peccato che è parato da Mooney. Al 71′ esce Odubajo ed entra Luer che ci servirà poco più tardi. Negli ultimi venti minuti è un assedio continuo alla porta di Mooney, prima Robertson poi Clucas e infine Akpom ci provano ma niente da fare. I tempi regolamentari terminano con un pari. Per fortuna riusciamo a trovare subito il vantaggio al92′: Aluko passa filtrante verso Akpom che scatta verso l’area avanza verso destra, rientrando verso sinistra elude Davies e fa partire un tiro angolato che si insacca. Sembra finita, i ragazzi si rilassano troppo e giustamente vengono colpiti prima della fine del primo tempo supplementare. Cross dalla destra di Mingoia, al centro lasciato tutto solo Crooks che non ha problemi a insaccare il pareggio. Errore della difesa con marcature davvero ridicole. Non è finita però: al 108′ passiamo di nuovo, Cross di Elmo dalla destra e c’è proprio Luer che con un colpo di testa perfetto riesce a mandare la palla all’incrocio. Partita finita? No. Lo Stanley acciuffa di nuovo il pari, tiro deviato di McConville, para Jakupovic ma la palla rimbalza su Gornell ed entra. Ci vorranno i rigori per decidere la partita. Per fortuna riusciamo a vincere 3-4 alla lotteria. Vittoria comunque importante per noi che dà morale per Domenica e ci fa avanzare al secondo turno.

Per oggi abbiamo finito, al prossimo Tigers Corner! #hcafc