TOFFEES CORNER – Sempre la stessa storia…

Otoffees cornerramai l’Everton è entrato in un tunnel fatto di discontinuità e non riesce più ad uscirne. Nemmeno il rientro di Ross Barkley ha influito su un miglioramento del gioco della squadra. In più, la sfortuna (leggi infortuni) continua a non assisterci. Insomma, piove sul bagnato.

SWANSEA –
Della gara di sabato c’è da salvare solo l’abnegazione con cui Barry ha fatto il centrale difensivo quando Alcaraz è uscito per l’ennesimo infortunio della sua esperienza a Goodison Park e e McGeady per la voglia e l’impegno che ha messo per tutta la partita. L’Irlandese è stato l’unico a rendersi sempre pericoloso, saltando spesso il diretto avversario. Il resto della squadra, invece, ha offerto una prestazione insufficiente.

POSSESSO PALLA –
Un dato eclatante è stato il possesso palla che abbiamo imposto e che è stato del tutto improduttivo ai fini di riuscire a sbloccare il risultato. Eto’o prima e Lukaku quando è entrato nel secondo tempo sono stati lasciati soli al loro destino, senza che nessuno fosse in grado d’imbeccarli a dovere. Improponibile se si vuole solo pensare a restare nei piani alti della classifica di Premier League.

MARTINEZ – Il Boss non ha trovato il bandolo della matassa e s’è addirittura lamentato che gli ospiti si siano chiusi nella loro metà campo, quando sono rimasti in 10 uomini per l’espulsione di Shelvey. Mi domando cosa pretendeva il buon Roberto. Non potevano di certo aprirsi per lasciarci la possibilità di portare a casa il risultato. Invece, è criticabile il fatto che i Toffees non abbiano un correttivo alla loro manovra nel caso la fase offensiva risulti inefficace. Gli attaccanti, spesso, sono talmente larghi da risultare ali aggiunte, con Naismith ad inserirsi ma, quando la retroguardia avversaria prende le contromisure, non si riesce mai ad avere qualcuno che cambi l’antifona e che dia fantasia.


LEADER –
Inoltre, si nota anche la mancanza di un leader che prenda per mano i compagni nei momenti difficili. Capitan Jagielka è sempre stato un ottimo giocatore ma non mi pare abbia il carisma adatto per guidare la baracca come faceva, in passato, Dave Watson, uno che il Royal Blue l’ha vissuto e portato avanti sino a 40 anni.

Tutti gli Evertonians sperano che, col passare del tempo, ci sia una reazione corale che ci riporti la bella squadra che tanto fece bene l’anno passato. Essere fiduciosi è necessario per dare supporto ai nostri ragazzi. Certo è che, a volte, è proprio difficile..

find me

Davide Ghilardi

Membro di Everton Italia e blogger,ha iniziato a seguire i Toffees nel lontano 1990. Da allora, le sorti della squadra del Goodison Park sono diventate parte della sua vita. In generale, gli piace assistere ad un match di calcio, a patto che lo si faccia davanti ad una sana pinta..
find me