TOTTENHAM – Si valutano colpi in Germania: Ginter per il presente e Meyer per il futuro

Mauricio Pochettino, insieme ai suoi collaboratori, sta cercando di plasmare il suo Tottenham per renderlo ancora più competitivo in tutte le competizioni, ma, soprattutto, per dargli quella continuità che è forse l’unica cosa che le è mancata nelle ultime due edizioni della Premier per arrivare al titolo, soprattutto proprio nei match decisivi.

Sono tantissimi i nomi che sono recentemente stati accostati agli Spurs, come per esempio quello di Ross Barkley, centrocampista dell’Everton e della nazionale inglese, autore di un grande avvio di stagione, ma che poi è andato un po’a perdersi nel girone di ritorno della scorsa annata, convincendo i Toffees ad andare sul mercato e acquistare Davy Klaassen, giocatore che potrebbe chiudere gli spazi proprio a Barkley. Nonostante questo, l’Everton non accetta proposte inferiori ai 55 milioni di Euro, cosa che ha chiaramente congelato, per il momento, la trattativa.

Negli ultimi giorni, allora, lo sguardo del mercato è stato rivolto verso la Germania; infatti, mentre da un paio di settimane era già stato sondato il terreno per Max Meyer dello Shalke 04, è notizia fresca quella di un interessamento per il difensore del Borussia Dortmund Matthias Ginter.

Il centrocampista ha spiccate doti offensive e gioca per lo Shalke da quando aveva 15 anni; è in pianta stabile nella prima squadra di Gelsenkirchen dal Gennaio 2013, ma il suo contratto scadrà a Giugno 2018, per cui il Tottenham sta valutando se acquistarlo in questa sessione a un costo minore del reale valore di mercato, o se aspettare la fine dell’anno per convincerlo a sbarcare in Inghilterra a parametro zero. Il difensore, invece, interesserebbe per l’immediato futuro: l’offerta presentata dagli Hotspurs è di 20 milioni di Euro e si attene la risposta da parte dei tedeschi che hanno già rifiutato, qualche giorno fa, una proposta arrivata dall’Hoffenheim.

Ginter è di Friburgo, e ha completato le giovanili nella squadra della sua città, fino alla prima squadra, per poi passare ai gialloneri per 10 milioni di Euro nel 2015. Sempre presente in tutte le categorie della nazionale tedesca, ha, ad oggi, 10 presenze nella nazionale maggiore. Ha chiuso l’ultimo anno con 42 presenze totali, di cui 8 in Champions League.