WATFORD – Kiko Femenia parla del suo passato e del nuovo ruolo di terzino

Kiko Femenia ha rilasciato un’interessante intervista al sito ufficiale del Watford in cui si racconta. Lo spagnolo, acquistato dalle Hornets dopo essere stato svincolato dall’Alaves in estate, ha parlato del suo passato, tra delusioni e soddisfazioni e del suo nuovo ruolo sotto la guida di Marco Silva.

Feci un provino per il Valencia a 17 anni, ma ero molto giovane e l’attuale allenatore non vide il mio potenziale e mi rimandò a casa. Fu una delusione per me, ma ricominciai dall’Hercules dove esordii poco dopo“. La prima delusione non mortificò il ragazzo che passo poi al Barcellona B, dove giocò con gente del calibro di Deulofeu, Rafinha e Tello. Mentre per loro si aprirono le porte della squadra maggiore, per Femenia, dopo 2 anni ancora nulle e l’esperienza si chiuse: “Mi avevano fatto delle promesse che non sono poi state mantenute. Dopo 2/3 anni avrei dovuto far parte della prima squadra, e invece non fu così. Dissi delle cose di cui mi pento e che non avrei dovuto dire, ma ero giovane e frustrato“.

Dopo questa esperienza passò clamorosamente alla seconda squadra del Real Madrid: “Anche questa non fu una buona esperienza per me. La stagione era già iniziata e l’allenatore preferiva già altri giocatori. Me ne andai dopo solo un anno“. Il 26enne decise di ripartire dall’Alcorcon, prima di essere ingaggiato dall’Alaves appena promosso in Liga: “Quella fu la buona occasione che aspettavo e penso di averla sfruttata al meglio. Il giorno che sconfiggemmo il Barca al Camp Nou fu un giorno molto speciale per me“. Tuttavia i biancoazzurri la scorsa estate intimarono al ragazzo che il suo ruolo sarebbe stato quello di terzino e non più di ala. Al rifiuto del giocatore la società gli permise di diventare free agent.

Curioso questo caso, dato che lo spagnolo si sta affermando in Premier proprio come terzino. Acquistato come centrocampista, Marco Silva fu costretto a causa dell’emergenza e dell’infortunio di Janmaat nella prima di campionato contro il Liverpool, a buttarlo nella mischia come terzino destro. Il risultato fu talmente apprezzato da allenatore e compagni che è ormai diventato un punto fermo della retroguardia delle Hornets. Un terzino a tutto campo: “Ho cominciato a giocare ed allenarmi in questo nuovo ruolo e sto imparando. Per ora ho imparato a chiudere le diagonali e difendo meglio. A volte mi faccio ancora trovare troppo alto, ma col tempo sono sicuro che migliorerò“. Un cambiamento di carriera pressochè totale per Femenia a soli 26 anni.