WBA-ARSENAL 0-1: Poco gioco, risultato giusto

Wba-Arsenal 0-1: partita scialba a The Hawtorns, passa l’Arsenal

Formazioni:

Marcatori: Welbeck 60′

Il WBA di Irvine che si appresta a scendere in campo contro l’Arsenal viene da due sconfitte consecutive per 2-0 (contro Chelsea e Newcastle). Gli ospiti, d’altra parte, dopo l’ottima prova in Champions League contro il Borussia Dortmund, proveranno ad avvicinarsi un po’ alle prime della classe, sperando che queste rallentino un po’: il distacco dalla capolista sta diventando un fossato (Mourinho e i suoi guidano a 32 punti, Wenger si assesta all’ottava posizione con 17). Soprattutto, i Gunners non hanno ancora dimostrato in campionato di poter essere una forza, facendosi scavalcare anche da formazioni sulla carta inferiori.

PRIMO TEMPO – Nonostante fosse in dubbio per il match, scende in campo dal primo minuto Danny Welbeck; Wenger ha ritrovato anche Koscielny, che riprende il suo posto al centro della difesa. Flamini e Giroud al posto di Arteta ( e Sanogo.
Irvine ha potuto schierare il belga Pocognoli, assente nell’ultima di Premier; Mulumbu prende il posto dello squalificato Yacob.
Il primo tentativo è di Alexis Sanchez, che al 6′ prova a cogliere di sorpresa Foster con un tiro dalla media distanza.
Al 9′ il pubblico rende omaggio a Jeff Astle, storico attaccante del West Bromwich (361 partite e 174 gol), morto nel 2002 all’età di 59 anni; ad Astle è stato dedicato un ingresso allo stadio The Hawtorns, le Jeff Astle Gates, e anche la linea tranviaria che conduce allo stadio del WBA.
Intanto, la partita non decolla; tanti errori da parte dell’Arsenal soprattutto a centrocampo. I ragazzi di Irvine stanno gestendo il gioco, creando qualche occasione interessante. Siamo al 23′ quando Gibbs sostituisce Monreal, che non ha recuperato da una botta rimediata nei minuti precedenti. Finalmente un’occasione limpida: al 26′, Foster salva su un tiro di Welbeck. Un minuto dopo ancora Foster compie una sciocchezza colossale: incespica nel pallone fuori dall’area di rigore e si fa dribblare da Giroud, che non riesce a indirizzare verso la porta: il portiere ex Manchester United tira un sospiro di sollievo.

Ancora problemi in area per il WBA: al 37′ Mulumbu perde un pallone velenoso, che Cazorla mette sui piedi di Ramsey, ma il gallese non trova la rete dello 0-1. Il West Bromwich fatica a servire Berahino, bomber della squadra con 7 reti in campionato, e le azioni offensive dei Baggies si perdono tra le maglie della difesa dei Gunners. Il primo tempo si chiude dopo un minuto di recupero, nel quale Sessegnon mette i brividi alla retroguardia dell’Arsenal con una serpentina in area di rigore, neutralizzata con difficoltà dagli uomini di Wenger. 

SECONDO TEMPO – L’Arsenal si rende pericoloso al 53′ con un calcio di punizione di Cazorla, sul quale Foster interviene in uscita alta, smanacciando sui piedi di Mertesacker, che con il destro spedisce largamente a lato. Al 60′ splendida giocata di Cazorla, che supera Wisdom con estrema facilità e pennella col sinistro un cross perfetto per la testa di Welbeck: la conclusione del centravanti inglese è centrale ma potente e buca le mani di Foster. 0-1.

Poco dopo il vantaggio dei Gunners, il tecnico dei Baggies manda in campo Anichebe al posto di Mulumbu, autore di una prestazione insufficiente. Ancora un cambio nelle file del WBA: Pocognoli lascia il campo a Gamboa (73′). Al 76′ Irvine prova il tutto per tutto inserendo il greco Samaras per Sessegnon. Wenger sostituisce Giroud con Chamberlain al 78′.
Pericolosissimo il WBA a dieci minuti dalla fine! Berahino colpisce la traversa di testa, ma prima ancora un tiro pericoloso di Brunt era stato rimpallato da Mertesacker.
Brivido finale per il West Bromwich: sullo scadere del tempo regolamentare, Gardner dal limite dell’area prova un destro secco, che viene deviato da Ramsey e termina di poco al lato.
Nei quattro minuti di recupero si assiste a un episodio rocambolesco: Foster si presenta nell’area di rigore avversaria in occasione di un corner; sugli sviluppi del calcio piazzato, l’Arsenal potrebbe partire in contropiede con la porta sguarnita, ma Ramsey spreca tutto.

Finisce così una partita mal giocata da entrambe le squadre, che poco soddisfa i Gunners al di là del risultato.

Ilaria Ferraro

Maturità classica. Universitaria (forse)aspirante giornalista. Appassionata di cinema, di Dawson's Creek, di CR7. Idealista di sinistra. Con la Juve nel cuore .