PREMIER LEAGUE – Clamorosa rivelazione dell’ex arbitro Webb sul Boxing Day

Nel corso di una trasmissione su BT Sport dedicata ai match di Champions League di martedì, l’ex arbitro inglese Howard Webb ha rilasciato alcune importanti dichiarazioni sul Boxing Day.

Per i tifosi le partite del Boxing Day, ossia i match che vanno in scena il 26 dicembre, non sono altro che un regalo di Natale con qualche ora di ritardo, ma per i giocatori che devono sacrificare la giornata in famiglia del 25 diventa una sfida nella quale sarebbero disposti a tutto pur di saltare l’infelice appuntamento di campionato.
Ciò che ha rivelato l’ex fischietto Howard Webb è che nella sua carriera è successo più volte che qualche giocatore gli chiedesse di essere ammonito in modo da raggiungere la somma dei cinque cartellini gialli che in Inghilterra comportano automaticamente l’allontanamento dal campo da gioco per una giornata di squalifica.
Queste le parole dell’ex direttore di gara: “Sono parole che nessun tifoso vorrebbe mai realmente sentire. In un paio di occasioni, attorno al periodo di Natale, mi è capitato che, per poter avere del tempo libero, alcuni giocatori di Premier League mi abbiano detto che un cartellino giallo avrebbe fatto al caso loro e così facevano in modo di farsi ammonire facendo cose stupide, come trattenere un avversario o buttare via la palla“.

 

Ovviamente, a seguito di queste dichiarazioni, la Football Association ha deciso di aprire un’inchiesta e di “multare e squalificare per un lungo periodo” coloro che sono eventualmente ricorsi a questo espediente.