BRIGHTON & HOVE – La festa per il ritorno in Premier League

 Brighton in festa con i tifosi in campo per festeggiare la tanto attesa promozione

E’ festa per i “Seagulls” (gabbiani) di Brighton che conquistano il passaggio in Premier League con tre turni d’anticipo. L’ultima vittoria sul Wigan (2-1) ha riportato la squadra di Chris Hughton in massima serie dopo 34 anni dall’ultima volta, nel tripudio di bandiere biancoblù del Community Stadium.

Martin Perry, direttore esecutivo della società, ha dichiarato: “E’ una sensazione incredibile, venti anni fa non avevamo nulla, i precedenti proprietari del club dopo la crisi avevano venduto addirittura il vecchio impianto – lo storico Goldstone Ground – e non sapevamo nemmeno dove poter andare a giocare”.

“Abbiamo ricostruito tutto lentamente e con panzienza – continua Perry -, fino ad arrivare al giorno più bello e sorprendente, la vittoria di lunedì che ci ha riportati in Premier”.

I giocatori festeggiano insieme ai tifosi dopo Brighton-Wigan 2-1, lunedì 17 aprile 2017

A decretare l’aritmetica promozione del Brighton è stata la sconfitta del Newcastle, battuto 3-1 dall’Ipswich Town e staccato in vetta di sette lunghezze. Oltre all’allenatore irlandese Chris Hughton, sono due i protagonisti di questa promozione: l’attaccante Glenn Murray (ex Bournemouth, 33 anni, autore di 22 gol in campionato) e il centrocampista francese Anthony Knockaert (ex Leicester, 25 anni, andato a segno 15 volte in questa stagione).

Ferny Ligori
Contattami

Ferny Ligori

Nato nel 1984 e cresciuto nella provincia di Lecce. Appassionato di calcio grazie ai mondiali di USA 94, il Lecce di Giacomazzi e Chevanton, le punizioni di Baggio, le incursioni di Ronaldo e le esultanze di Ravanelli. Vive tutt'ora nell'area tecnica dipinta attorno al suo divano.
Ferny Ligori
Contattami