Chelsea, Willian resta. United, muro del Palace: Van Bissaka più lontano

0
194

di Simone Dell’Uomo

Niente da fare. Il Chelsea ha già mollato Eden Hazard, che ha coronato il suo sogno di vestire un giorno la maglia delle Merengues. Quindi non può lasciar partire anche Willian: rifiutate due offerte economicamente importanti, 35 milioni di sterline arrivati sia dall’Atletico che dal Barca, che già cercava l’asso brasiliano un anno fa. Mancano solo 12 mesi alla scadenza del contratto dell’ala verdeoro, così come cifre del genere per un calciatore di 32 anni consiglierebbero la cessione, ma il blocco del mercato impone ai Blues di restare coi loro migliori giocatori per non indebolire ulteriormente la rosa. Nel frattempo la società londinese continua la ricerca del nuovo tecnico: al momento duello Lampard-Mourinho, allievo contro maestro, nei prossimi giorni la verità. Favorito assoluto Frank, anche se il Derby continua ad ostacolare la trattativa.

Uno dei motivi per cui il Barca resta sulle tracce di Willian è la possibile cessione di Coutinho, pagato quasi 150 milioni 18 mesi fa, un talento che però ha colpevolmente brillato a intermittenza. In ogni modo non andrà al Man United: troppo fedele al suo vecchio cuore Liverpool. United che continua a ricevere pessime notizie: Pogba ha espresso la volontà di cambiare aria, il Palace continua a rifiutare tutte le avances per Van Bissaka. La notizia della giornata è che infatti le Eagles hanno detto no a ben 50 per il laterale destro, difficilmente i Diavoli Rossi andranno oltre.

Nonostante Pochettino abbia spiegato al presidente Levy che chiuso un capitolo di 5 anni se ne deve aprire un altro cambiando gran parte del parco giocatori, anche in casa Tottenham tanti contatti e diverse trattative ma ancora nulla di fatto. Sembravano vicinissimi a Ndombele, che tra l’altro ha spiegato a Telefoot tutta la sua voglia di Tottenham, ma il Lione è stato chiaro: 63 milioni di sterline, patti chiari e amicizia lunga. Aulas non fa sconti, assolutamente. E così Pochettino mastica amaro. Anche per Lo Celso, probabilmente obiettivo numero uno se dovesse partire Eriksen, le richieste sono altissime: il Betis vuole 70 milioni.

Dopo i vari colpi in entrata, il West Ham cercherà invece di sfoltire un pochino la rosa e far respirare le casse del club. Ma per Diop, uno dei prodotti migliori del team di Pellegrini, la dirigenza londinese continua a chiedere 60 milioni di sterline: sulle sue tracce United, Barca e Psg. A proposito di Claret&Blue, l’Aston Villa insiste: vuole un nuovo portiere, vuole Jack Butland. Lo Stoke ha preso Adam Davies, Jack è pronto a tornare in Premier.

In chiusura rinnovo a Norwich per McLean: il centrale 27enne resterà a Carrow Road per le prossime 3 stagioni. Nell’ultima annata è diventato un elemento cardine del team di Daniel Farke. Anche il Leicester guarda alle serie minori: corte serrata per James Justin, terzino destro del Luton.