L’ansia da prestazione e la pressione bisogna lasciarle all’esterno

Il Liverpool affronta un periodo difficile, considerando la pressione che subisce e il ritorno del Man City. Gli uomini di Klopp sapranno venirne a capo?

0
80

C’è una cosa che accomuna tutte le partite del Liverpool dall’inizio del 2019. Si tratta di una strana sensazione di ansia che si prova tutte le volte, e che si ha l’impressione che anche la squadra abbia. Non è che l’amore sia svanito anzi, quello è ancora più grande forse. Ma non si può non notare che le famose fiammate rosse, quelle che l’anno scorso hanno infiammato mezza Europa, e che quest’anno ad esempio abbiamo visto contro l’Arsenal o il Man United, siano sempre più degli strappi. I media poi non stanno aiutando, ma è il calcio. Dalla pressione esterna non si può prescindere. E anche l’ansia bisogna lasciarla in spogliatoio, se non direttamente fuori dal Paisley Gate. Anche perché, qualora qualcuno non se ne fosse ancora accorto, il City è ampiamente rientrato.

ULTIMA PARTITA – West Ham 1-1 Liverpool [22′ Mane; 28′ Antonio]

Il pareggio con il West Ham è l’esemplificazione del concetto. La tensione si sente, qualche giocatore fa più fatica di altri. Salah e Lallana ad esempio, spesso vanno in difficoltà. Keita pure. Solo un gol in evidente fuorigioco salva i Reds da quella che avrebbe potuto essere una sconfitta senza appello. Lo United da par suo è anche fortunato, data la dinamica del gol, ciò non toglie che durante l’arco della partita siano complessivamente più cattivi e abbiano più voglia. Neanche l’ingresso di Shaqiri, sesto uomo di cestistica memoria se ce n’è uno, riesce a cambiare le cose. Nel finale poi Origi, l’eroe del derby, ha un’enorme occasione (in fuorigioco). L’errore evidente è un misto di ansia, pressione, non capacità di gestire il momento.

PROSSIMA PARTITA – Liverpool v Bournemouth [09.02, 16:00. Anfield]

Ad Anfield domani pomeriggio arriverà un’altra squadra di metà classifica: il Bournemouth di Eddie Howe. In questi anni di Premier le Cherries hanno impensierito una sola volta gli avversari. Si trattava del 2016/17, quando un pareggio nel finale pose nei rossi dei dubbi nella rincorsa alla Champions. Inoltre, per due volte i padroni di casa – su tre confronti – hanno tenuto la porta inviolata. Per quanto riguarda i risultati in casa dei Reds, essi sono imbattuti in campionato da 33 partite (23 V, 10 P). I rossoneri invece sono a sette sconfitte consecutive in trasferta e privi per la trasferta di Brooks, Cook, Francis e Wilson.

INFORTUNI E SQUALIFICHE

La notizia che ha fatto più clamore è quella relativa a Joe Gomez. Il 21enne centrale difensivo si sottoporrà infatti ad operazione per recuperare da un infortunio che lo tiene fuori ormai da due mesi. Klopp ha comunque rassicurato tutti dicendo che è molto probabile che possa tornare questa stagione. Si tratta comunque di una news frustrante, considerando che la data di rientro iniziale era stata fissata per fine gennaio. Mancherà anche Lovren, mentre non ci sono squalificati. C’è però una grande notizia in arrivo: Alexander-Arnold, Wijnaldum e Henderson dovrebbero essere disponibili contro il Bournemouth. Sono infatti tornati ad allenarsi e cresce la fiducia su un loro impiego già sabato. Situazione diversa per Oxlade-Chamberlain: il recupero è vicino ma dato il lungo infortunio l’intenzione è quella di aspettare ancora qualche settimana [LEGGI IL RECAP INFORTUNATI QUI SU liverpoolfc.com].

NEWS E MERCATO

Partiamo da Sport Bild, secondo cui l’Hertha Berlino vorrebbe tenere Grujic ancora un’altra stagione [LEGGI L’ARTICOLO IN INGLESE SU SportWitness]. La richiesta verrà valutata dal Liverpool, alla ricerca di un club che giochi le coppe l’anno prossimo. Secondo il Metro invece i Reds non avrebbero a disposizione la possibilità di richiamare Nathaniel Clyne dal prestito, opzione valutata visti i tanti infortuni. Chiudiamo con una news relativa alla Champions League. Secondo Kicker infatti, l’UEFA starebbe seriamente pensando alla rimozione della regola dei gol fuori casa. Dal 1965 tale regola esiste, vedremo se davvero si vorrà proseguire nell’intento. Intanto in conferenza stampa pre-Bournemouth, Jurgen Klopp ha assicurato che la squadra andrà in ritiro: cambio di scenario, secondo quanto detto dallo stesso manager.

 

Daniele Calamia

Daniele, 21 anni. Palermitano, studente di Economia, innamorato della Premier League. Curo i 'corner' delle due di Liverpool.
"2.5.15, ultimo gol di StevieG ad Anfield, io c'ero!".