Bruce VS Benitez, chi ha fatto meglio dopo le prime 11 giornate?

0
139

Steve Bruce è arrivato quest’estate sulla panchina dei Magpies, raccogliendo un’eredità pesante come quella di Rafa Benitez; il tecnico spagnolo è stato, in assoluto, uno dei manager più amati negli anni recenti dai tifosi bianconeri, mentre Bruce è arrivato sulle rive del Tyne tra lo scetticismo generale. La carriera dei due manager parla da sola e non staremo qui ad affrontarla: vogliamo piuttosto mettere a confronto i numeri del Newcastle dopo le prime 11 giornate, sia sotto la guida dello spagnolo che sotto quella del manager inglese.

Photo by Getty Images

 

Cominciamo con l’analisi del Newcastle di Benitez che, dopo le prime 11 giornate, si trovava al diciassettesimo posto ed era in piena crisi: i bianconeri, infatti, avevano raccolto solo 6 punti (1 vittoria, 3 pareggi e 7 sconfitte), con 7 gol fatti e 14 subiti; insomma l’inizio dei Magpies sotto la guida dello spagnolo fu traumatico. Il tanto criticato Bruce ha fatto molto meglio del suo predecessore: infatti il Newcastle si trova attualmente al quindicesimo posto, con 12 punti (3 vittorie, 3 pareggi e 5 sconfitte) e 9 gol fatti e 17 subiti. Il manager inglese sta lavorando bene, continuando in parte quello che aveva imbastito Don Rafa, ma allo stesso tempo cercando di dare alla sua squadra un’impronta più offensiva.

L’ex tecnico del Sunderland ha tutte le carte in regola per fare meglio dello spagnolo, potendo contare su una squadra che, a mio parere, si è rafforzata rispetto alla passata stagione: perso Ayoze Perez, passato al Leicester, i Magpies possono contare su un talento indiscutibile come Saint-Maximin; l’acquisto di Jetro Willems si sta rivelando azzeccato e i bianconeri possono contare su un Matty Longstaff in più.

 

GAETANO ROMANO

 

Gaetano Romano

20 anni, sono nato e vivo a Napoli. Studente di Lettere Moderne, divido la mia vita tra lo studio e la passione per la Premier e il giornalismo sportivo. Il Newcastle occupa completamente il mio cuore sperando di rivedere i Magpies degli anni d'oro.