BURNLEY-MANCHESTER UNITED 0-2: Lukaku stende i Clarets

0
575
tabellino

Ecco la cronaca e il tabellino del match tra Burnley Manchester United, valido per la quarta giornata di Premier League.

PRIMO TEMPO: Red Devils partono benissimo e al 3′ hanno già la prima occasione con Lingard che, con un tiro a giro dal limite dell’area, va vicinissimo al gol del vantaggio. Tutto sotto controllo per la squadra di Mourinho che controlla saldamente il possesso palla e cerca di farsi pericoloso dalle parti di Hart: al 5′ Shaw prova un tiro dalla distanza, facilmente parato da Hart, e al 9′ è Lingard che testa i riflessi del portiere inglese a pochi centimetri di distanza. Al 27′ arriva il vantaggio per il Manchester United: azione avvolgente degli uomini di Mourinho che si conclude con l’assist geniale di Sanchez per il colpo d testa di Romelu Lukaku.

Inesistenti dal punto di vista offensivo i Clarets che si affidano ai soliti lanci lunghi per Wood, sempre ben anticipato da Smalling; è sempre la squadra di Mourinho ad andare vicino al gol come al 36′: contropiede gestito da Lukaku, scambio con Sanchez e il belga va al tiro, ben fermato da Hart in uscita. Questione di tempo in ogni caso per il raddoppio che arriva al 44′: Lingard tira dalla distanza e colpisce Tarkowski, il pallone finisce sui piedi di Lukaku che da lì non può sbagliare e porta a quota 2 i gol in questa giornata per lui e per la sua squadra.

SECONDO TEMPO: nel secondo tempo il Burnley cerca di rendersi più pericoloso e comincia a gestire meglio il possesso palla. Le occasioni però latitano sia da una parte che dall’altra; il primo tentativo del secondo tempo è al 63′ ed è per i Clarets: colpo di testa di Wood su un buon cross di Mcneil, De Gea si accascia a terra e para bene. Al 66′ tiro cross di Shaw, sul quale Hart è ben appostato e riesce a smanacciare in calcio d’angolo; due minuti dopo Lennon abbatte ingenuamente in area il subentrato Rashford: sul dischetto ci va Paul Pogba che si fa parare il rigore da Joe Hart.

Al 71′ i Red Devils restano in 10 uomini per l’espulsione di Marcus Rashford che viene punito ingiustamente per un accenno di rissa con Bardsley, reo però di un calcio gratuito ai danni del talento inglese. Al 74′ Lukaku, come nel primo tempo, si ritrova a tu per tu con Hart che ipnotizza ancora una volta il gigante belga. Nonostante l’inferiorità numerica, la squadra di Mourinho non soffre più di tanto la fase offensiva, oggi molto sterile, della squadra di Dyche. La partita finisce con un’occasione di testa di Vydra che esce di pochissimo dalla porta di De Gea; 3 punti fondamentali per Mourinho che, almeno per ora, salva la sua panchina.

 

AMMONITI: Sanchez (M), McNeil (B), Bardsley (B), Shaw (M), Lukaku (M)

ESPULSI: Rashford (M)

MARCATORI: Lukaku 27′, 44′

 

FORMAZIONI UFFICIALI BURNLEY-MANCHESTER UNITED

BURNLEY (4-4-1-1) – Hart, Bardsley, Tarkowski, Mee, Taylor, Lennon, Cork, Westwood, McNeil (Barnes 80′), Hendrick (Vokes 58′), Wood (Vydra 84′)

MANCHESTER UNITED (4-3-3) – De Gea, Valencia, Lindelof, Smalling, Shaw, Fellaini, Matic, Pogba (Bailly 90+2′), Lingard (Herrera 76′), Lukaku, Sanchez (Rashford 61′)

Gaetano Romano

20 anni, sono nato e vivo a Napoli. Studente di Lettere Moderne, divido la mia vita tra lo studio e la passione per la Premier e il giornalismo sportivo. Il Newcastle occupa completamente il mio cuore sperando di rivedere i Magpies degli anni d'oro.