Il grande inizio dell’Everton ormai è solo un ricordo

L'Everton non riesce ad uscire dal pantano in cui si ritrova ormai da tempo, l'11^ posto è solo una conseguenza. Buone notizie almeno dal fronte economico

0
241

Non è la prima volta negli ultimi anni che l’Everton incappa in un brutto periodo negli ultimi anni, anzi. Le ultime stagioni, tranne la prima di Koeman, sono state piuttosto avare di soddisfazioni. I Toffees però quest’anno erano partiti piuttosto bene, più o meno fino a fine novembre. La sconfitta nel derby li ha fatti sprofondare in un incubo da cui ancora non sono definitivamente usciti.

ULTIMO MATCH – Southampton 2-1 Everton [50′ Ward-Prowse, 64′ Digne ag; 90+1′ Sigurdsson]

Due gol dei Saints ad inizio secondo tempo non hanno lasciato scampo agli uomini di Marco Silva. Già nel primo tempo per la verità gli uomini in blu avevano lasciato troppo campo ai padroni di casa, che avevano quasi segnato con Danny Ings – gran parata di Pickford – e poi colpito un palo con Redmond e un altro con l’ex Liverpool. Ward-Prowse poi aveva portato in vantaggio il Southampton con un gran tiro da fuori, prima che uno sfortunato autogol di Digne mettesse la partita in salita per i Toffees. Solo Sigurdsson ha continuato a lottare e, dopo un gran colpo di testa ben parato nel primo tempo, ha timbrato il cartellino con un colpo da biliardo nel recupero. Non è però bastato, e l’11^ posto è tutto quello che l’Everton può pensare di avere in questo momento.

Gylfi's 10th of the season is just a consolation after a frustrating afternoon at St Mary's. Your verdict, Blues?

Geplaatst door Everton Football Club op Zaterdag 19 januari 2019

PROSSIMI MATCH – (FA Cup) Millwall v Everton [26.1, 18:30. The Den, Londra]. (Premier League) Huddersfield v Everton [29.1, 20:45. John Smith’s Stadium, Huddersfield]

L’Everton non si fermerà un istante in questi giorni: tre trasferte consecutive, una già affrontata, definiranno la classifica dei Toffees entro l’inizio di febbraio. Sabato sarà la volta del Millwall in FA Cup, squadra di bassa Championship ma storicamente ostica, soprattutto in casa. E non dimentichiamoci soprattutto che siamo in coppa d’Inghilterra, può succedere davvero di tutto! Poi martedì prossimo sarà la volta di un’altra trasferta importante: Huddersfield Town. I Terriers sono mestamente ultimi e alla disperata ricerca di punti, in particolare data l’assenza di Aaron Mooy, loro giocatore di riferimento, per infortunio. Se di trasferta si può parlare: meno di 60 miglia separano Goodison Park dal John Smith’s Stadium. Non ci saranno scuse, martedì dovrà essere la giornata della ripresa. A meno che già da sabato non ci sia un cambiamento di rotta.

INFORTUNI E SQUALIFICHE

La partita di sabato aveva visto l’Everton senza Phil Jagielka. Lo storico capitano era rimasto a casa per infortunio, anche se ormai la sua influenza sta via via diminuendo nel club e molti pensano che sia stato lasciato fuori per altri motivi. Non ci sono altri particolari infortuni da segnalare, con McCarthy che già da settimane ha recuperato dal brutto infortunio di ormai un anno fa. Sarà invece squalificato Gueye, che con il Southampton ha beccato il quinto giallo della stagione. Diffidati sempre Bernard Andre Gomes, che con un altro giallo si troverebbero nella stessa situazione del senegalese.

NEWS E MERCATO

Innanzitutto una news che farà piacere a molti tifosi Toffees. Secondo il Deloitte Football Money League infatti, l’Everton sarebbe il diciassettesimo club al mondo per ricavi avuti nella stagione 2017/18, con un incremento di tre posizioni rispetto alla stagione precedente [LEGGI QUI LA NOTIZIA COMPLETA SU evertonfc.com]. Si parla comunque di una classifica dominata dalle squadre inglesi, che addirittura comprendono il Newcastle (club storico ma tutt’altro che vincente negli ultimi anni) in questa speciale classifica, tra le prime 20 posizioni. Andando invece al mercato: secondo il Chronicle Everton e Newcastle sono sulle tracce di Gelson Martins, 23enne dell’Atletico Madrid che gli spagnoli stanno cercando di cedere in prestito. Il suo attuale infortunio al bicipite femorale sembra però costituire un problema decisivo per la scelta dei Toffees. Dall’altro lato, secondo il Telegraph, il PSG sarebbe sulle tracce di un centrocampista… che però non è Gueye: si tratta infatti di Leandro Paredes, per cui è stata presentata un’offerta allo Zenit di circa £35 mln. Non una brutta notizia per il club, considerando che il PSG è tenuto d’occhio per quanto riguarda il FFP e dunque non è nelle condizioni di poterli acquistare entrambi.

Se proprio il trasferimento dovesse concretizzarsi, il sostituto più probabile sarebbe Diawara, classe ’97 molto promettente ma con pochissimo spazio al Napoli. Sembra però improbabile che l’affare possa concretizzarsi già a gennaio, secondo quanto riportato da Sport Witness. Altra situazione in uscita, questo molto più probabile, riguarda Yannick Bolasie. L’esterno d’attacco è anzitempo tornato dal prestito all’Aston Villa, ma l’impressione è che sia in condizione di ripartire subito: sia lui che il club sembrano d’accordo su questo. Secondo Football Insider il Crystal Palace lo riaccoglierebbe a braccia aperte, dopo esserselo goduto per quattro anni. Il quotidiano russo RT riporta infine di un interesse in entrata per Artem Dzyuba, ma è comunque improbabile che l’Everton si muova per un 30enne che non ha mai giocato fuori dal proprio paese. Noi intanto vi salutiamo anche per quest’oggi, ma vi invitiamo a rimanere sempre qui su passionepremier.com/toffeescorner.

 

Daniele Calamia

Daniele, 22 anni. Palermitano, studente di Economia.
"2.5.15, ultimo gol di StevieG ad Anfield, io c'ero!".