CARABAO CUP – Bristol City-Manchester City 2-3: cronaca e tabellino del match

0
71

La cronaca ed il tabellino del match tra Bristol City e Manchester City.

PRIMO TEMPO: I primi quarantacinque minuti di gioco sono un vero e proprio spettacolo. Le due squadre scendono in campo con una foga agonistica incredibile e mettono tutto quello che hanno in gioco. Il Bristol aggredisce i Citizens a tutto campo e non lascia respirare la squadra di Guardiola, ma il City riesce ad uscire dal pressing grazie al migliore tasso tecnico. Il gol arriva a due minuti dall’intervallo su un brutto errore della difesa con Magnusson, che perde palla in area, Bernardo Silva serve Sane, che trafigge Steele e manda il City in vantaggio all’intervallo.

SECONDO TEMPO: Nella ripresa il match diventa leggendario. Alla fine la spunta il Manchester City, ma il Bristol esce a testa altissima. Aguero raddoppia subito e sembra chiudere il match, ma i padroni di casa hanno troppo cuore per potersi arrendere e la riaprono al minuto 64 con un colpo di testa di Pack. Il gol del pareggio arriva al novantaquattresimo con Flint, bravo a sfruttare l’assist di Reid. A questo punto il Bristol si sbilancia per cercare di trovare l’incredibile gol del 3-2, un gol arriva ma lo mette a segno il City con De Bruyne, che fissa il punteggio sul definitivo 2-3. Manchester City in finale di Carabao Cup, ma applausi a scena aperta per il Bristol City.

Formazioni ufficiali

Bristol City: Steele, Wright, Flint, Magnusson(46’Baker), Brownhill, Pack, Smith, Walsh(46’Diedhiou), Bryan, Paterson(73’Kent), Reid

Manchester City: Bravo, Walker(84’Danilo), Stones, Otamendi, Zinchenko, Fernandinho, Bernardo, Silva, De Bruyne, Sanè, Aguero(81’Gundogan)

Tabellino Bristol City-Manchester City 2-3

AMMONITI: 21’Fernandinho (M),90+4’Silva(M) 90+5′ Pack(B)

ESPULSI:

MARCATORI: 43′ Sane (M), 49’Aguero (M),64’Pack(B) 90+4′ Flint (B), 90+5′ De Bruyne (M)

Andrea Pierantozzi

24 anni,laureato in Economia.Il mio credo calcistico si basa sulla trinità Totti,Henry,Ronaldinho.Faccio parte di quelli che " noi non supereremo mai questa fase."