CITIZENS CORNER – Settimana da urlo, il City asfalta tutti

Cari amici citizens, la settimana non poteva andare meglio. Esordio perfetto in europa e valanga di gol in Premier contro un Watford che nelle prime 4 giornate aveva raccimolato 5 punti. La ciliegina sulla torta è stato il rientro di Gundogan, dopo il lungo infortunio. Ricapitolando: 7 giorni, 10 gol fatti, 0 subiti e primo posto in entrambe le competizioni.

FEYENOORD – CITY

HIGHLIGHTS: 

 

ANALISI: 

    • Una perfetta azione porta Stones al gol, confermando quanto sia importante Silva nel creare occasioni. La sua continuità sarà fondamentale per il buon prosieguo della stagione.
    • Stones, grazie anche alla doppietta, è in stato di grazia. Ciò evidenzia come una serenità mentale del giocatore si rifletta – in positivo – sulle sue prestazioni.
    • Aguero e Jesus hanno messo in ghiaccio la partita già dopo 25 minuti, dimostrando di poter convivere e di essere una coppia fenomenale.
    • La squadra era ordinata benissimo in campo e sapeva perfettamente come muoversi rimanendo unita e compatta. Questo, come già visto domenica scorsa, dà quell’equilibrio che era mancato la scorsa stagione.

  • Il Napoli ha perso contro lo Shaktar, la squadra che affronteremo il prossimo 26 settembre.

IL COMMENTO DI PEP: “La scorsa stagione non siamo stati in grado di vincere le partite decisive in Champions League, per cui abbiamo parlato di questo in estate. Se vuoi fare un passo in avanti, devi cominciare ad esprimerti in maniera costante. Abbiamo disputato un’ottima gara. Naturalmente ci ha aiutato molto il vantaggio iniziale, in estate sono arrivati giocatori importanti come per le altre big europee”

 

WATFORD – CITY

HIGHLIGHTS: 

ANALISI: 

    • Vittoria nettissima, meritatissima e di carattere. 6 gol che danno una grossa spinta al morale a tutto l’ambiente. Grande prestazione anche dei tifosi in trasferta che hanno spinto a gran voce la squadra dal primo all’ultimo minuto.

    • Aguero MVP della partita con una tripletta (il terzo gol è sublime) ed un assist perfetto per Jesus. L’argentino si ritrova al centro di un attacco che ruota intorno a lui e lo valorizza e ciò non può che essere positivo. Il Kun svaria in tutto il fronte offensivo, ma – a differenza dello scorso anno- il vuoto al centro dell’attacco viene sempre riempito, in particolare da Gabriel Jesus.
    • Sabato si è visto a cosa serve avere dei buoni terzini: Mendy e Walker hanno bruciato le fasce creando diverse occasioni e contenendo gli attacchi avversari.
    • Con Fernandinho a smistare il gioco davanti alla difesa, Silva e, soprattutto, De Bruyne a cercare di rifinire oltre la linea difensiva possiamo dire di avere un centrocampo offensivo, ma equilibrato, sempre a cercare dei corridoi interessanti.
    • Il gol di Otamendi è una nota molto positiva. Infatti è una fotocopia del primo gol di Stones contro il Feyenoord, dimostrando che è uno schema costruito ad hoc perfettamente funzionante.
    • Nelle ultime uscite abbiamo sempre finalizzato con precisione, la squadra è migliorata molto sotto questo aspetto. Fattore mentale prima che tecnico ?
    • I meccanismi di pressing e recupero del pallone sono ai limiti della perfezione, colmando così il problema delle transizioni negative.
    • La squadra si è mostrata molto pericolosa su situazioni statiche, un fattore che sarà sicuramente decisivo.
    • Siamo la squadra che nelle prime 5 giornate ha concesso meno tiri in porta e per di più poco pericolosi (grafico sotto) e la seconda per occasioni create.

LE PAROLE DI PEP: “I numeri di Sergio parlano da soli, sta giocando ad altissimo livello. Sono molto felice per il suo terzo gol” e ancora: “Abbiamo fatto il nostro gioco. Possiamo fare un buon fraseggio, giocare con intensità con i terzini che fanno sù e giù e come conseguenza di aver controllato la partita, abbiamo tenuto la porta inviolata”.

Lorenzo Cracchiolo

Studente, amo la tattica applicata al calcio e i bei ritmi della premier!