BURNLEY – CHELSEA 1-2: cronaca e tabellino del match di Turf Moor

Vittoria importante per i Blues che devono ringraziare Moses

0
765
tabellino

Ecco la cronaca completa con il tabellino del match tra Burnley e Chelsea. A Turf Moor finisce con la vittoria dei Blues per 2-1.

tabellino

PRIMO TEMPO: Cominciano bene i padroni di casa che dimostrano di non aver minimamente paura del blasone dell’avversario. Dopo pochi minuti, però, è il Chelsea a prendere in mano le redini del gioco e crea una grande occasione con Morata sul quale Pope è molto bravo. Il Burnley pressa alto e si riposiziona con il solito ordine chiudendo tutti gli spazi, sempre pronto a riproporsi in contropiede. Gli ospiti, invece, cercano di gestire il pallone con pazienza, pensando prima di tutto a non esporsi e riescono a trovare il gol del vantaggio grazie a un pasticcio di Pope che causa l’autogol di Long.

Il Burnley mantiene il proprio piano tattico e non riesce a presentarsi mai dalle parti di Courtois. Dall’altra parte il Chelsea va vicino al raddoppio con una punizione di Pedro. Giroud e Morata provano a cercarsi, con lo spagnolo che sembra particolarmente ispirato. E’proprio lui ad avere un’altra ottima occasione, ma Pope dice ancora di no. Passano i minuti e l’unica squadra a dare l’impressione di poter andare in gol è sempre quella di Conte, ma il risultato alla fine del primo tempo resta quello di 0-1.

SECONDO TEMPO: Parte subito forte il Burnley che non ci sta a perdere, ma concede a Morata in contropiede un’occasione colossale. L’ex Real Madrid, però, sbaglia clamorosamente solo davanti al portiere avversario. La partita è molto meno tattica ora e più divertente. Le squadre giocano a viso aperto col Chelsea che non rischia quasi nulla. Ma i Clarets quest’anno hanno dalla loro parte anche un pizzico di fortuna e trovano la rete del pari con un’involontaria, ma decisiva, deviazione di Barnes su un tiro di Gudmunsson.

Aumenta l’entusiasmo a Turf Moor, ma la cosa sembra caricare il Chelsea che ci mette appena 4 minuti a tornare in vantaggio. Il protagonista è ancora Moses che beffa Pope sul suo palo con un destro dall’interno dell’area. Conte inserisce Hazard e i suoi riescono a mantenere il possesso palla nella metà campo avversaria rendendosi anche pericolosi nel tentativo di chiudere il conto. Il Burnley prova a metterci il cuore nei minuti finali, ma la stanchezza si fa sentire e manca totalmente la lucidità. Il Chelsea riesce a gestire tutto sommato facilmente e porta a casa una vittoria fondamentale per le speranze Champions.

Formazioni ufficiali

BURNLEY (4-4-2): Pope, Lowton, Tarkowski, Long, Ward, Gudmunsson, Lennon (87′ Wells), Cork, Westwood, Barnes, Wood (72′ Vokes). All: Dyche

CHELSEA (3-4-2-1): Courtois, Azpilicueta, Cahill (c), Rudiger, Emerson (83′ Zappacosta), Moses, Kante, Bakayoko, Pedro, Morata (70′ Hazard), Giroud. All: Conte

Tabellino BURNLEY – CHELSEA 1-2

AMMONITI: 27′ Tarkowski (B)

ESPULSI: 

MARCATORI: 19′ Aut. Long (C), 64′ Barnes (B), 68′ Moses (C)

ARBITRO: Robert Madley

STADIO : Turf Moor (Burnley)
19° Autogol di Long (C)

64° Gol di Barnes (B)

68° Gol di Moses (C)