Evitare la crisi profonda nella tana degli Spurs: l’ardua missione dei Magpies

0
174

Due sconfitte in altrettante giornate, idee confuse in campo e fuori, grande pessimismo e sfiducia: si potrebbe sintetizzare così la situazione del Newcastle di Steve Bruce, allenatore che sembra incapace di dare una scossa all’ambiente e alla squadra.

DISFATTA AL CARROW ROAD

Se la sconfitta contro l’Arsenal aveva lasciato delle buone note, quella di Carrow Road contro il neopromosso Norwich ha demoralizzato i bianconeri, apparsi sterili e arrendevoli, senza idee di gioco e senza ordine. Il 3-1 dei Canaries ha messo in luce i tanti problemi dei Magpies: la tenuta difensiva, vero punto di forza della scorsa stagione, si è sgretolata ai colpi del vichingo Pukki; i centrocampisti sono apparsi timidi e in grande difficoltà fisica, mentre gli attaccanti sono stati del tutto anonimi. L’acquisto record, Joelinton, è stato un assente ingiustificato del match, così come è da dimenticare la prestazione di Almiron. Insomma, nessuna nota positiva dal pomeriggio disastroso sulle rive del Wensum.

OSTACOLO SPURS PER I MAGPIES

Nel prossimo match i Magpies si troveranno di fronte un ostacolo molto difficile, il Tottenham, reduce dal pareggio contro il Manchester City. Gli Spurs hanno raccolto 4 punti in 2 giornate, bottino importante per una squadra che non può più nascondere le sue ambizioni. Trasferta insidiosa per il Newcastle che dovrà, in primis, pensare a non prenderle per poi insidiare anche la difesa londinese. Ecco le parole di Steve Bruce riguardo al match: “Sono una squadra molto forte; non ci facciamo illusioni su quanto sarà difficile ma speriamo che sia il tipo di partita giusto per noi. Sappiamo che dovremo giocare bene per ottenere qualsiasi cosa, molto meglio di quanto abbiamo fatto la scorsa settimana”.Il match è in programma domenica alle ore 17:30.

 

INFORTUNI 

In conferenza stampa Bruce ha parlato anche della situazione degli infortuni, ecco le sue parole: “Speriamo che Allan Saint-Maximin possa recuperare, è ancora troppo presto per Andy (Carroll) e Dwight (Gayle), ma Atsu è stato in campo questa settimana; è stato positivo vederlo e vedere cosa ci può offrire. Joelinton sta bene”. Saranno ancora indisponibili Lejeune Yedlin.

 

 

 

 

Gaetano Romano

20 anni, sono nato e vivo a Napoli. Studente di Lettere Moderne, divido la mia vita tra lo studio e la passione per la Premier e il giornalismo sportivo. Il Newcastle occupa completamente il mio cuore sperando di rivedere i Magpies degli anni d'oro.