Il recap del pomeriggio della 29esima di Premier League

La 29esima giornata ci porta dei risultati che non esprimono verdetti definitivi, sebbene indirizzino pesantemente l'indirizzo della classifica

0
142

Quest’oggi la Premier League ci regala una 29esima giornata emozionante, in attesa del Merseyside Derby di domani. La giornata si è aperta con una grande sfida: il North London Derby: Tottenham v Arsenal. Nel pomeriggio poi partite interessanti soprattutto in zona salvezza, con sempre più squadre coinvolte. Rivediamo insieme quanto è accaduto, in attesa della sfida di grande fascino fra West Ham e Newcastle delle 18:30 (seguite il recap alla fine della partita con pagelle e tabellino qui su passionepremier.com).

BOURNEMOUTH 0-1 MANCHESTER CITY [55′ Mahrez]

Il Manchester City di Pep Guardiola continua a mettere una gran pressione al Liverpool. I Citizens vincono per la seconda volta consecutiva con scarto minimo rispetto alle grandi vittorie a cui siamo abituati. Questa volta è Mahrez a dare la vittoria ai campioni in carica, a scapito di un Bournemouth che passa la partita totalmente rintanato nella propria metà-campo. La superiorità degli ospiti è schiacciante, ed Ederson non vede mai transitare la palla dalle sue parti. Ora i punti sono 71, +2 sui Reds. Cherries invece stabili a metà classifica.

BRIGHTON 1-0 HUDDERSFIELD [78′ Andone]

Vittoria importantissima per gli uomini di Chris Hughton, che domano un Huddersfield sempre più destinato alla retrocessione con largo anticipo. L’eroe di giornata è Florin Andone, jolly spesso decisivo dalla panchina quest’anno per i Seagulls. Il giocatore rumeno entra dalla panchina e batte Lossl su assist di Knockaert, discontinuo quanto importante per il team della costa sud. I punti ora in classifica sono 30, e con un +5 sulla terzultima si respira dopo un periodo nero. Huddersfield a 14 punti, -13 dalla salvezza. Non siamo ai livelli del Derby County del 2007/08, ma non c’è nulla di buono da salvare.

BURNLEY 1-3 CRYSTAL PALACE [15′ Bardsley autogol, 48′ Batshuayi, 76′ Zaha; 90′ Barnes]

Nonostante i Clarets abbiamo più predominio del territorio e più chance nel complessivo, i londinesi stravincono lo scontro diretto d’autorità. Al Burnley rimangono solamente le briciole con la firma di Ashley Barnes (in periodo d’oro) a tempo scaduto. Negli Eagles brillano le due stelle in attacco, in particolare Zaha, trascinatore ormai da due anni di questa squadra e sempre più pronto a 26 anni al secondo tentativo di salto nella propria carriera. Ora la classifica sorride di più al Palace, che si erge poco dietro la metà della classifica. A nord di Manchester invece non possono dirsi soddisfatti della situazione, sebbene i punti di vantaggio sulla terzultima siano ancora cinque.

[Vedi il recap completo sul nostro sito]

MANCHESTER UNITED 3-2 SOUTHAMPTON [53′ Pereira, 59′, 88′ Lukaku; 26′ Valery, 75′ Ward-Prowse]

Vittoria dello United in stile Alex Ferguson: predominio territoriale, sofferenza, tenacia, e un po’ di fortuna nel segnare allo scadere che non basta mai. I Red Devils si riportano sopra l’Arsenal con una prestazione che li vede vittoriosi sul finale dopo che il Southampton aveva aperto le marcature nel primo tempo con una gran botta di ValeryRomelu Lukaku è indubbiamente il mattatore di giornata, in una partita che vede anche Pogba sbagliare un rigore a tempo più che scaduto. Il quarto posto è adesso realtà (aspettando il Chelsea) mentre i Saints rimangono poco sopra la terzultima, in piena lotta per non retrocedere. E sabato prossimo al St Mary’s arriva il Tottenham… Il Man United volerà invece a Londra in uno scontro direttissimo con l’Arsenal.

WOLVERHAMPTON 2-0 CARDIFF [16′ Jota, 18′ Jimenez]

Il Wolverhampton chiude la pratica Cardiff già nella prima metà del primo tempo, con due gol originati da due errori difensivi. Nel primo la pressione della difesa non è sufficiente, portando ad un veloce scambio Jimenez-Jota con conclusione di quest’ultimo sull’uscita disperata di Etheridge. Nel secondo Bamba perde malamente palla e lo stesso Jimenez conclude a porta vuota dopo uno scambio con Jota. Ci provano i Bluebirds, ma devono arrendersi alla maggior caratura tecnica dell’avversario. Ora i Wolves si sono ampiamente scrollati di dosso la metà della classifica, viaggiando relativamente tranquilli in zona Europa. Cardiff terzultimo, il vantaggio sul Fulham è confortevole, ma allo stato attuale con questa classifica si scende in Championship.

Ed è tutto per questa giornata, continuate a seguire la programmazione di oggi con West Ham v Newcastle, nonché quella di domani con una partita su tutte: Everton v Liverpool. Sempre qui su passionepremier.com!

 

 

 

Daniele Calamia

Daniele, 21 anni. Palermitano, studente di Economia, innamorato della Premier League. Curo i 'corner' delle due di Liverpool.
"2.5.15, ultimo gol di StevieG ad Anfield, io c'ero!".