Il solito Barton ci ricasca: fermato dalla polizia al termine del match contro il Barnsley

0
394

La carriera di Joey Barton è sempre stata contraddistinta da bruttissimi gesti, falli inutili e pericolosi, cartellini rossi. Da quando il vecchio Barton ha appeso gli scarpini al chiodo, l’ex giocatore del Newcastle ha intrapreso la carriera da allenatore, arrivando ad allenare il Fleetwood, squadra che milita attualmente in League One. Il solito Barton è ricascato nei suoi errori consueti al termine della partita della sua squadra contro il Barnsley: l’ex centrocampista inglese avrebbe aggredito nel tunnel l’allenatore avversario, Daniel Stendel, procurandogli un’evidente ferita al volto. Al termine del match Barton si è allontanato velocemente, entrando nella sua auto e tentando la fuga, ma ad aspettarlo c’erano già le forze dell’ordine che hanno anche aperto un’indagine sull’accaduto.

 

Il gesto è assolutamente da condannare come dimostra anche il tweet polemico dell’attaccante del BarnsleyCauley Woodrow, che ha scritto: “Per prima cosa il fatto che il Fleetwood abbia un allenatore che aggredisce fisicamente un altro allenatore nel tunnel è disgustoso, causando una fuoriuscita di sangue dal viso del nostro allenatore. Persone come te non meritano un posto nel calcio, sei un folle”. Parole dure quelle del calciatore del Barnsley contro il solito vecchio Bartonil lupo perde il pelo ma non il vizio. 

 

Gaetano Romano

20 anni, sono nato e vivo a Napoli. Studente di Lettere Moderne, divido la mia vita tra lo studio e la passione per la Premier e il giornalismo sportivo. Il Newcastle occupa completamente il mio cuore sperando di rivedere i Magpies degli anni d'oro.