La stagione del Burnley di Sean Dyche: migliore, peggiore, sorpresa dell’anno e voto all’allenatore

0
315

LA STAGIONE DEL BURNLEY
Il primo vero obiettivo dei Clarets era senza ombra di dubbio quello di confermarsi nella massima serie inglese. La squadra di Sean Dyche però sotto sotto in cuor suo sperava di poter ripetere l’exploit della scorsa stagione, ovvero quello di confermarsi nella Top 10. Ricordiamo infatti che lo scorso anno i Clarets arrivarono al 7° posto arrivando ai preliminari di Europa League. Qualcosa però quest’anno è andato storto ed il Burnley è riuscito soltanto nell’impresa salvezza. Il 15esimo posto stagionale è arrivato con qualche fatica, visto che, a 7 giornate dalla fine la squadra occupava il 18esimo posto. Dopo la sconfitta contro il Leicester gli uomini di Dyche hanno avuto una grande reazione di orgoglio, centrando la salvezza.

IL MIGLIORE – Barnes 7 – Il numero 10 dei Clarets ha trascinato la squadra verso la salvezza con 12 reti stagionali e 2 assist. Da segnalare che tutto ciò è stato reso possibile anche grazie a Wood, compagno di reparto che ha messo a segno ben 10 reti. Insieme nel finale di stagione hanno portato al club del Turf Moor i punti salvezza.

IL PEGGIORE – Hart 4,5 – L’ex portiere titolare della nazionale inglese non ha rispettato le aspettative. Gioca le prime 19 partite di questa Premier League ed incassa ben 41 reti. Nella seconda parte della stagione perde il posto da titolare riscaldando la panchina per “mano” di Heaton.

LA RIVELAZIONE – McNeil – 21 presenze in questa stagione, 3 reti (fondamentali per la salvezza) e 5 assist. Questo il bottino del classe 1999, attaccante alla prima vera stagione nel massimo campionato inglese. Prima di quest’anno per lui soltanto 6 presenze ed una rete. Vista la giovane età sicuramente sarà il futuro dei Clarets

VOTO ALL’ALLENATORE – Dyche 6 – Si potrebbe tranquillamente dire che la squadra studia ma non sia applica. La grande stagione dello scorso anno è ormai un lontano ricordo. Non si ripete in questa stagione ma porta a casa “la pagnotta” grazie alla permanenza in Premier League

find me

Cinus Antonio

Nato a Cagliari il 21/02/1992, laureato in Economia e Gestione Aziendale nella facoltà di Cagliari. Giornalista registrato presso l'ODG della Sardegna Il mondo del calcio è la mia vita, pratico questo sport sin da quando avevo 5 anni.
find me