La stagione del Leicester: il migliore, il peggiore, la rivelazione e il voto a Rodgers

0
394

Profondamente segnata dalla terribile morte del proprietario Vichai Srivaddhanaprabha, la stagione delle Foxes si è conclusa con il nono posto a soli 5 punti di distanza dal settimo posto valido per l’Europa League. Pesano le tante sconfitte, 16 in totale, gran parte delle quali maturate a inizio anno nuovo sotto la gestione Puel. Con la gestione Rodgers, invece, le cose sono andate molto meglio sia dal punto di vista dei risultati che dal punto di vista tecnico-tattico: l’ex allenatore del Liverpool ha dato un’impronta di gioco alla squadra, che spesso era mancata sotto la guida del tecnico francese. La squadra ha grandi potenzialità, potenziali fenomeni, tra tutti Maddison Barnes, il futuro sembra poter sorridere alle Foxes anche per tornare in Europa.

IL MIGLIORE – MADDISON 7.5, alla prima stagione in Premier il talento inglese ex Norwich ha conquistato tutti. 7 gol stagionali e molta qualità nelle sue giocate che ne hanno fatto da subito un giocatore fondamentale per le Foxes. Una menzione speciale merita l’eterno Vardy che, anche in questa stagione, ha dato un contributo incredibile alla squadra con i suoi 18 gol stagionali.

IL PEGGIORE – EVANS 5.5, arrivato con grandi aspettative dal WBA, il difensore dell’Irlanda del Nord non ha dato continuità alla sue ottime precedenti stagioni.

LA RIVELAZIONE – BARNES, il prodotto del vivaio delle Foxes ha giocato la prima parte di stagione in Championship al WBA. Tornato a gennaio dal prestito, il talentuoso esterno inglese ha avuto un ottimo impatto sulla seconda parte di stagione, collezionando 16 presenze e 1 gol. La prossima stagione potrebbe essere quella della consacrazione.

IL VOTO A RODGERS – 7, l’ex allenatore del Celtic è stato bravo a gestire una situazione non facile dopo l’addio di Puel. Rodgers ha dato un’ottima impronta di gioco alla squadra, portandola a lottare, fino all’ultima parte di stagione, per la qualificazione in Europa League.

 

 

Gaetano Romano

20 anni, sono nato e vivo a Napoli. Studente di Lettere Moderne, divido la mia vita tra lo studio e la passione per la Premier e il giornalismo sportivo. Il Newcastle occupa completamente il mio cuore sperando di rivedere i Magpies degli anni d'oro.