La stagione del Newcastle: un’altra salvezza per Benitez

0
227

La stagione del Newcastle si conclude, per l’ennesima volta, con una salvezza relativamente tranquilla. Benitez ha lavorato con il poco materiale che aveva e si può dire che abbia fatto il massimo; i Magpies chiudono al tredicesimo posto a +9 dalla zona retrocessione, con 43 punti frutto di 12 vittorie, 9 pareggi e 17 sconfitte. Tante note positive da questa stagione dei bianconeri: l’arrivo di Almiròn ha caricato, semmai ce ne fosse bisogno, la Toon Army; la squadra ha trovato un talento di prospettiva come Sean Longstaff, che ha già attirato su di sé l’interesse di grandi club inglesi, tra cui il Manchester United. Nel bel mezzo della vicenda societaria, di cui abbiamo parlato nei precedenti articoli, il futuro potrebbe riservare delle buone nuove per il Newcastle; fino ad allora, see you next year Magpies. 

IL MIGLIORE – SCHAR 8, arrivato per una cifra irrisoria di 3 milioni di sterline, il difensore svizzero ha disputato una stagione fantastica, componendo con Lascelles Lejeune un terzetto difensivo di grandissimo livello. Buoni piedi, visione di gioco, personalità e tempi di anticipo fanno di Schar un grandissimo difensore e un giocatore fondamentale per Benitez.

IL PEGGIORE – SHELVEY 5, il centrocampista inglese è stato spesso assente nella stagione dei Magpies: solo 16 presenze per uno dei giocatori più importanti delle stagioni precedenti. Gli infortuni e, nel complesso, una pessima condizione fisica lo hanno tenuto fuori per quasi tutta la seconda metà di stagione. COLPEVOLMENTE ASSENTE. 

LA RIVELAZIONE – LONGSTAFF, la sorpresa di quest’annata dei bianconeri non può che essere lui, il Geordie Boy cresciuto nel vivaio del Newcastle. Sfruttando l’assenza di Shelvey, il centrocampista inglese si è preso il posto da titolare, diventando un tassello fondamentale per il presente e il futuro della squadra del north-east dell’Inghilterra.

IL VOTO A BENITEZ – 8, l’ex tecnico del Liverpool ha mantenuto ancora una volta la categoria, obiettivo prefissato a inizio stagione. Rafa ha fatto il massimo con quello che aveva, nonostante le aspirazioni, sue e della Toon Army, di competere per obiettivi molto più importanti. A tal proposito il passaggio di proprietà al gruppo Bin Zayed potrebbe essere una svolta fondamentale.

 

 

Gaetano Romano

20 anni, sono nato e vivo a Napoli. Studente di Lettere Moderne, divido la mia vita tra lo studio e la passione per la Premier e il giornalismo sportivo. Il Newcastle occupa completamente il mio cuore sperando di rivedere i Magpies degli anni d'oro.