La stagione del West Ham: il migliore, il peggiore, la sorpresa e il voto all’allenatore.

0
170

Si è conclusa una stagione deludente per il West Ham United che chiude il campionato classificandosi al decimo posto. Dopo un mercato molto attivo e la nomina dell’allenatore cileno Ernesto Pellegrini, gli Irons speravano di tornare in Europa  a distanza di 3 anni dalla delusione del 2016, anno in cui vennero eliminati ai preliminari di Europa League contro l’Astra Giurgiu. Nonostante la rosa competitiva, i ragazzi di Pellegrini non hanno mai dato l’impressione di poter ambire ad un posto tra i primi 8 della Premier League. I tifosi degli Irons possono comunque dirsi soddisfatti di alcune prestazioni  dai loro beniamini come la vittoria fuori casa contro i rivali del Tottenham e il 3 a 1 inflitto al Manchester United al London Stadium.

IL MIGLIORE Felipe Anderson 7: Arrivato a Londra a giugno, ha stupito tutti con le sue ottime prestazioni che gli hanno garantito subito un posto fisso tra i titolari. L’ex giocatore della Lazio è stato molto importante in fase offensiva concludendo la stagione con 9 gol all’attivo e 4 assist.

IL PEGGIORE Yarmolenko 5,5: L’ala destra di nazionalità ucraina è stata uno degli acquisti più importanti della campagna acquisti estiva degli Irons i quali lo avevano prelevato dal Borussia Dortmund. Questo giocatore però non ha rispettato le attese saltando gran parte della stagione per un infortunio.

LA SORPRESA Rice 7: Questo ragazzo, proveniente dal settore giovanile del West Ham, ha stupito tutti con le sue ottime prestazioni a centrocampo. L’ottima stagione di Declan non è passato inosservato a Southgate che gli ha dato piena fiducia in Nazionale facendolo diventare il perno del centrocampo inglese.

L’ALLENATORE Pellegrini 6: I tifosi degli Irons avevano grandi aspettative sull’allenatore cileno ex Manchester City. Purtroppo però non è riuscito a rispettare le attese classificandosi solo a metà classifica.