L’Aston Villa può essere il nuovo Fulham?

0
135

Le prime due giornate di campionato sono state sfortunate per l’Aston Villa che si è trovato ad essere ancora ferma a quota zero punti dopo le sconfitte contro il Tottenham e il Bournemouth. La campagna acquisti dei Villans è stata argomento di discussione dopo che la dirigenza ha deciso di spendere quasi 200 milioni per cercare di centrare l’obiettivo stagionale della salvezza diventando così il club più “spendaccione” del mercato estivo inglese. Una campagna acquisti così dispendiosa ha portato con sé anche numerosi dubbi, i quali sono emersi nuovamente dopo le prime due sconfitte in Premier League,  come quella riguardante la qualità dei nuovi innesti. Negli ultimi giorni il maggiore interrogativo è stato posto sull’acquisto di Wesley, l’ex prima punta del Club Brugge comprata per sostituire Tammy Abraham. Nelle prime partite di campionato l’attaccante brasiliano è apparso disorientato e incapace di aiutare i comagni tanto da essere bersagliato da qualche critica da parte dei tifosi. Gli stessi supporter di questo club si augurano che l’Aston Villa non faccia la stessa fine del Fulham, club fresco di retrocessione in Championship nonostante la campagna acquisti milionaria.

La domanda sorge spontanea: che similitudini e differenze possono esserci tra Aston Villa e Fulham? Partiamo dicendo che spendere non vuol dire necessariamente vincere come ha dimostrato ampiamente l’impresa del Leicester di Claudio Ranieri. Il club londinese spese circa 112 milioni nel mercato estivo nel 2018 riuscendo ad acquistare ottimi giocatori come Seri oppure Alexsander Mitrovic. I Villans hanno speso molto di più acquistando però giocatori espressamente chiesti , e già allenati, dall’allenatore Smith come per esempio Jota oppure Tyrone Mings. Secondo me, la più grande differenza tra le due realtà è rappresentato dalle ambizioni: i tifosi dei Cottagers all’inizio dell’anno scorso sognavano l’Europa as con una dirigenza che riteneva la salvezza quasi come una formalità. in casa Aston Villa invece la permanenza in Premier League viene vista come l’unico vero obiettivo della stagione.

I ragazzi di Smith avranno occasione di fare punti già da domani sera quando affronteranno in casa l’Everton in modo tale da smentire, anche se solo momentaneamente, chi li cataloga come il “nuovo Fulham“.

Commenta le news di Premier League insieme a tutti i tifosi su Telegram all’indirizzo https://t.me/passionepremier_group ☑🏴󠁧󠁢󠁥󠁮󠁧󠁿