Le tre cose che abbiamo imparato da Southampton – Liverpool 1-2

0
140

Al St Mary Stadium arrivano i Reds di Jurgen Klopp, che dopo la scorpacciata contro il Norwich e il trionfo in Uefa Super Cup ai danni del Chelsea, non nascondono le ambizioni nemmeno in trasferta. Il Southampton dopo il disastro di Burnley proverà a rialzarsi contro l’avversario più difficile. I padroni di casa si schierano con un centrocampo a cinque, ospiti col solito tridente delle meraviglie. La partita inizia con i Reds subito in avanti a trazione anteriore, i padroni di casa cercano di contenere e ripartire in contropiede. I Reds dopo la Supercoppa sembrano un po’ imballati ma la squadra di Klopp non dorme mai e infatti appena prima del duplice fischio Sadio Mane, sempre lui, porta in vantaggio il Liverpool, padroni di casa colpiti nel momento peggiore. Nella ripresa il Southampton prende coraggio e prova a mettere paura al Liverpool ma sono gli ospiti a raddoppiare con Firmino che sfrutta la massimo un assist al bacio del solito Mane, seria ipoteca sul match. Fuori Milner dentro Fabinho per i Reds, dentro Djenepo fuori Bertrand per i padroni di casa. La sfida ha un altro sussulto e si riapre al 83′ con Ings che tiene in gara i suoi, il suo tiro di destro risulta imprendibile per Adrian. Nei minuti finali i Reds cercano d gestire di congelare il pallone, il Southampton prova a buttare il pallone in area avversaria, ma nulla da fare, finisce così. Sothampton-Liverpool 1-2, Reds a punteggio pieno. Alla prossima partita.

 

SOUTHAMPTON 3-5-2 Gunn, Bednarek, Yoshida, Vestergaard, Bertrand, Valery, Hojbjerg, Romeu, Ward, Valery, Redmond, Adams

LIVERPOOL 4-3-3 Adrian, Robertson, van Dijk, Matip, Arnold, Milner, Wijnaldu, Chamberlan, Mane, Firmino, Salah

MARCATORI Mane 46′, Firmino 71′, Ings 83′

IL MIGLIORE Mane sempre lui, quando manca Salah entra in scena Sadio, gol e assist, garanzia

IL PEGGIORE Romeu il centrocampista del Southampton prende un ammonizione ingenua che lo condiziona per tutto il match giocato sottotono, da rivedere

 

LE TRE COSE CHE ABBIAMO IMPARATO DA SOUTHAMPTON – LIVERPOOL

  • Il Liverpool vince di misura ma vince, dopo le fatiche di Supercoppa non era facile, la concentrazione rimane altissima, applausi
  • Il Southampton rimane a quota 0 punti, in fono alla classifica, 5 gol subiti in tre partite, sarà una stagione più complicata del previsto
  • Milner, sacrificio e abnegazione, eroe silenzioso di questo Liverpool, bisognerebbe clonarlo