Le tre cose cose che abbiamo imparato da Chelsea-Leicester 1-1

0
188

Doveva essere una grande festa per il ritorno allo Stamford Bridge di Super Frank Lampard in nuove vesti, quelle da manager dei Blues: non lo è stata completamente visto il pareggio finale per 1-1 tra il Chelsea e il Leicester. Una grande partita, giocata su ritmi molto alti da entrambe le squadre: nel primo tempo ottima prova dei ragazzi di Lampard che mettono in grande difficoltà la squadra di Rodgers. Finisce 1-0 la prima frazione, risultato abbastanza esiguo viste le tantissime occasioni dei londinesi. Nel secondo tempo è quasi un monopolio Foxes che, in primis, la pareggiano e, in seguito, in più di un’occasione vanno vicino al gol del vantaggio con Vardy e Maddison.

Ad aprire le danze ci pensa il pupillo di LampardMason Mount, bravo a rubare palla a Ndidi al limite dell’area; il gol del pareggio arriva nel secondo tempo con lo stesso centrocampista nigeriano, bravissimo a staccare sul perfetto calcio d’angolo di Maddison.

 

CHELSEA-LEICESTER 1-1 (Mount 7′, Ndidi 67′) 

 

FORMAZIONI 

CHELSEA (4-2-3-1) – Kepa; Azpilicueta, Zouma, Christensen, Emerson; Kante, Jorginho; Pedro, Mount, Pulisic; Giroud.

LEICESTER (4-1-4-1) – Schmeichel; Fuchs, Soyuncu, Evans, Pereira; Ndidi; Maddison, Choudhury, Tielemans, Perez; Vardy.

 

IL MIGLIORE – Soyuncu, grandissima prestazione del difensore turco ex Friburgo, che ha raccolto la pesante eredità di Maguire. Partita solida la sua contro degli avversari per niente facili come i Blues.

lL PEGGIORE – Willian, entra malissimo nel match, sbaglia e perde tantissimi palloni. Prestazione completamente anonima la sua, praticamente passeggia in campo.

 

LE 3 COSE CHE ABBIAMO IMPARATO DA CHELSEA – LEICESTER 1-1 

  • Il Chelsea esprime un gran bel gioco ma non riesce a chiudere le partite e, una volta subito il gol, va in grandissima difficoltà.
  • Le Foxes hanno messo in grande difficoltà la compagine londinese e dimostrano il loro grande potenziale. Un’ottima rosa a disposizione di Rodgers che fanno del Leicester una delle possibili outsider di questa stagione.
  • Tra le fila dei londinesi brillano ancora le stelle di Emerson Mount, elementi essenziali della rosa di Lampard.

Gaetano Romano

20 anni, sono nato e vivo a Napoli. Studente di Lettere Moderne, divido la mia vita tra lo studio e la passione per la Premier e il giornalismo sportivo. Il Newcastle occupa completamente il mio cuore sperando di rivedere i Magpies degli anni d'oro.