LEICESTER – WBA 1-1: il resoconto del Monday Night

Al King Power Stadium è andato in scena il Monday Night dell’8°di Premier League tra Leicester e WBA. Il match, molto combattuto, si è concluso con un pareggio. 1-1 grazie al vantaggio ospite di Chadli, pareggiato da Mahrez sul finale.

Partita delicata per i padroni di casa che cominciano a sentire un po’di pressione sulle spalle dopo un avvio stentato. Più tranquilli gli uomini di Tony Pulis che, nonostante le ultime prestazioni sottotono, viaggiano a metà classifica. L’inizio del match è tutto di marca blu, con i padroni di casa che, spinti da un rumorosissimo pubblico, cercano di mettere alle corde gli avversari. I Baggies, tuttavia, non vanno quasi mai in affanno e giocano un primo tempo diligente. Unica vera occasione aul finire dei primi 45 minuti: è Simpson a scagliare un autentico missile, ma Myhill si fa trovare pronto e respinge.

In avvio di ripresa, il portiere ospire rischia grosso atterrando Vardy appena fuori area. Mike Dean opta per il giallo. Sulla seguente punizione è Maguire ad avere sulla testa una buona occasione, ma la sua conclusione incoccia il palo. Pochi minuti dopo Albrighton si incunea in area sulla sinistra e serve una palla d’oro a Mahrez: il suo sinistro a botta sicura finisce incredibilmente alto sopra la traversa. Sembra il preludio per un meritato vantaggio e invece arriva la doccia fredda. Chadli calcia una punizione dai 30 metri che inganna Schmeichel spiazzandolo. 0-1 con il minimo sforzo.

I padroni di casa non ci stanno e si riversano in avanti quasi alla disperata. A 10 minuti dal termine, su una bella sponda aerea di Slimani, Mahrez si fa perdonare dall’errore precedente. Stop di petto e destro ad anticipare i difensori che si insacca alla destra di Myhill. Il Leicester ci crede e prova a pressare il WBA fino alla fine, ma il risultato non cambia più. Pareggio che soddisfa certamente di più gli ospiti che salgono a quota 10. Un’altra occasione sprecata per gli uomini di Shakespeare che rimangono a soli 6 punti, in piena zona retrocessione.