LIVERPOOL-LEICESTER 4-1: cronaca e tabellino del match

0
433
tabellino

Il tabellino e la cronaca del match in cui i Reds hanno schiantato il Leicester, grazie alle reti di Firmino, Mane e Lallana.

tabellino

PRIMO TEMPO: Trentacinque minuti di grande, grandissimo Liverpool con la squadra di Klopp, che mette nettamente sotto gli uomini di Ranieri. Fimino, Mane e Sturridge li davanti fanno quello che vogliono ed alla mezzora il punteggio è di 2-0 solo grazie ad un paio di miracoli di Schmeichel, altrimenti la punizione per le Foxes sarebbe stata più pesante. Un errore di Lucas Leiva riporta in partita le Foxes e mette in mostra tutte le fragilità della difesa di Klopp. Le squadre vanno all’intervallo sul punteggio di 2-1, sicuramente il secondo tempo ci riserverà altre emozioni.

SECONDO TEMPO: Il Liverpool entra in campo con la fame di inizio match e schianta definitivamente il Leicester. Dopo soli dieci minuti un fantastico tiro di Lallana porta il punteggio sul 3-1, il Leicester prova a reagire, ma sbatte su un Mignolet in ottima forma. Mane è in forma smagliante e quando mancano ormai pochi secondi al fischi finale, spacca la difesa delle Foxes e serve a Firmino il più semplice dei tap-in. Con questa vittoria i Reds salgono a quota 7 punti, mentre il Leicester di Ranieri rimene fermo a quota 4.

Tabellino Liverpool-Leicester 4-1

AMMONITI: 28′ Amartey (Le), 44′ Henderson(Li), 57′ Drinkwater(Le), 83′ Huth(Le)

ESPULSI:

MARCATORI: 13′ Firmino(Li), 31′ Mane (Li), 38′ Vardy(Le), 56′ Lallana (Li), 89′ Firmino(Li)

Formazioni Liverpool-Leicester

Liverpool (4-3-3): Mignolet; Clyne, Lucas, Matip, Milner; Lallana, Henderson, Wijnaldum; Mané, Sturridge, Firmino.

Leicester City (4-4-2): Schmeichel; Simpson(33′ Hernandez), Morgan, Huth, Fuchs; Mahrez, Drinkwater, Amartey, Albrighton( 66′ Ulloa); Okazaki( 46′ Musa), Vardy.

Andrea Pierantozzi

27 anni,laureato in Economia e laureando in Management dello Sport e delle Attività motorie. Credo in poche cose, Totti, Henry e Ronaldinho sono tra queste. Faccio parte di quelli che "Noi non supereremo mai questa fase"