LIVERPOOL 3-1 MAN UNITED, pagelle e tabellino: Scousers dominanti e di nuovo in testa

I Reds vincono una partita dominata per larghi tratti e risalgono in testa alla classifica, lo United torna a casa con poche certezze e molta frustrazione

0
342
tabellino liverpool-man utd 2-0

Anfield si tinge di rosso mentre le due squadre entrano in campo. Una partita sentitissima resa ancora più importante dall’andamento attuale del campionato. Alla fine, dopo una partita pressoché dominata, l’hanno spuntata i padroni di casa, che si portano così di nuovo in testa alla classifica. Adesso i punti di ritardo del Manchester United dalla vetta sono 19.

Pure drama!Liverpool FC beat Man Utd for the first time in over 5 years to go back to the top of the table

Geplaatst door Premier League op Zondag 16 december 2018

TABELLINO LIVERPOOL 3-1 MANCHESTER UNITED

Gol: Mane 24′ (LIV), Shaqiri 73′, 80′ (LIV); Lingard 33′ (MUN).

Cartellini: Dalot 26′ (MUN), Lukaku 40′ (MUN).

Espulsi:

Arbitro: M. Atkinson 6,5 – Gestione perfetta di una partita che non è mai semplice.

Stadio: Anfield, Liverpool.

FORMAZIONI E PAGELLE

Liverpool (4-3-2-1): Alisson 5,5; Clyne 6, Lovren 6,5, Van Dijk 6,5 [C], Robertson 7; Wijnaldum 7, Fabinho 7, Keita 6 (dal 70′ Shaqiri 8); Mane 7 (dal 84′ Henderson SV), Firmino 6,5; Salah 6. All: Klopp 7.

Sostituti non usati: Camacho, Lallana, Mignolet, Moreno, Sturridge.

Il migliore – Shaq! E chi se non lui? Entra e cambia la partita con la sua energia, i gol sono solo una conseguenza. Su entrambi arriva su due mezze palle vaganti e si fa trovare prontissimo. Un giocatore come lui sarà molto utile per il prosieguo della stagione, che è ancora molto lunga. Menzione anche per Fabinho e Wijnaldum: forse abbiamo trovato i due che a centrocampo hanno l’intesa tattica maggiore?

Il peggiore – Alisson. Paga lo scotto di aver commesso un errore in un momento della partita in cui il Liverpool era in assoluto controllo. Non è neanche fortunatissimo: la palla gli scappa dalle mani, ma gli finisce sul ginocchio e quindi si allontana. Per il resto è ordinaria amministrazione, con la solita ottima distribuzione di palla.

Man United (3-4-2-1): De Gea 6,5; Darmian 6, Bailly 6, Lindelof 5; Dalot 5 (dal 46′ Fellaini 5,5), Herrera 6,5 (dal 79′ Martial SV), Matic 5,5, Young 5 [C]; Lingard 6,5 (dal 85′ Mata SV), Rashford 5,5; Lukaku 5,5. All: Mourinho 5,5.

ll migliore – Lingard. L’uomo dei gol importanti è lesto a ribattere in rete la goffa respinta di Alisson, provandoci a mettere più intensità e spunto dei suoi compagni. Anche Herrera fa lo stesso, tenendo a galla il centrocampo dello United almeno fino ai venti dalla fine. Poi entrambi capitolano con la loro squadra. Menzione anche per De Gea, che con due parate dei tempi migliori impedisce che il risultato assuma dimensioni tragiche per la propria squadra.

Il peggiore – i due tornanti. Dalot dopo un’ottima prestazione la settimana scorsa va in confusione durante il primo tempo per le scorribande degli esterni in maglia rossa. Young invece si dimentica la diagonale difensiva sul primo gol, ed è in difficoltà sulla fascia sinistra. Lindelof è il terzo peggiore in campo: complice in negativo sul primo gol avversario, qualche minuto dopo aver commesso un errore quasi fatale in uscita. Per il resto non aiuta mai Young sulle chiusure a sinistra.

Sostituti non usati: Jones, Pogba, Romero, Valencia.

CRONACA

YNWA delle grandi occasioni ad Anfield dove LiverpoolManchester United si affrontano nell’ennesima battaglia di una lunghissima rivalità. Klopp sperimenta un attacco con Mane Firmino più stretto dietro a SalahMourinho propone una difesa a tre con un centrocampo di sostanza. Pogba va in panchina… per tutta la partita. L’andamento della partita è chiaro fin dall’inizio: Reds a fare ritmo mentre Red Devils a ripartire. Qualche minuto dopo una grande parata di De Gea su Firmino gran palla di Fabinho fra centrale e terzino, Mane si infila, stoppa a seguire e insacca. Segue un momento di stasi, ne approfittano gli ospiti: proiettile di Lukaku in mezzo, respinta goffa di Alisson che lascia lì la palla. Arriva Lingard che insacca nel silenzio di Anfield: 1-1 all’intervallo.

Nella ripresa ripartono forte gli uomini in rosso. Firmino ne salta tre in un fazzoletto e tira ma De Gea gli toglie la gioia del gol anche stavolta. Lo United risponde con un cross in mezzo per Fellaini che Robertson disinnesca appena in tempo. Poi entra Shaqiri e cambia la partita: Mane si isola, scarta Herrera e la mette in mezzo. Sulla respinta si avventa il 23 che con il destro beffa De Gea sotto la trasversa. Minuto 80: bella combinazione al limite Salah-Firmino, la palla rimane lì. E chi volete che arrivi sul pallone? Big Shaq, sfruttando un’altra deviazione, colpisce ancora una volta dal limite.

https://www.facebook.com/LiverpoolFC/photos/a.100998577572/10157487735852573/?type=3&theater

3-1 Liverpool, Anfield si gode la fine della partita. Finisce in trionfo: il Liverpool ha davvero dominato lo United per la prima volta in tanti anni, Red Devils veramente in bambola per larghi tratti della partita. Statistiche impietose: 36 tiri a 6, 13 angoli a 2, 1 parata contro 8. Il Liverpool torna in testa alla classifica.

What it all means…

Geplaatst door Premier League op Zondag 16 december 2018

 

 

 

 

Daniele Calamia

Daniele, 22 anni. Palermitano, studente di Economia.
"2.5.15, ultimo gol di StevieG ad Anfield, io c'ero!".