Manuel Pellegrini merita l’esonero?

0
94
Photo by Getty Images

1 Luglio 2009, il Real Madrid annuncia un nuovo allenatore per la stagione che sta per cominciare: il suo nome è Manuel Pellegrini. Il curriculum del mister cileno è interessante: prima dell’esperienza sulla panchina dei blancos figurano numerose esperienze in Sud America oltre ai 5 anni sulla panchina del Villarreal con cui conquisterà un secondo posto nella Liga del 2007/2008, stagione che tutti gli appassionati di calcio spagnolo sicuramente ricorderanno per le ottime prestazioni di Santi Cazorla, giocatore che militerà anche nel Arsenal di Wenger.

Sono passati più di 10 anni dall’esperienza madrilena di Pellegrini, in questo arco di tempo molte cose sono cambiate. La panchina del Real è saldamente nelle mani di Zidane mentre l’allenatore cileno siede sulla panchina del West Ham United, club molto conosciuto a livello internazionale che può vantare un numero molto alto di tifosi in giro per il mondo.

Dopo quasi un anno e mezzo, secondo i media inglesi, il rapporto tra Manuel Pellegrini e la squadra inglese sembra ormai in crisi, complice la striscia negativa di 6 partite senza vittorie che sta mettendo sotto pressione l’ex allenatore del Real Madrid. L’ultima vittoria risale addirittura al 22 Settembre 2019, data in cui gli Hammers batterono il Manchester United al London Stadium. I principali malumori arrivano dalla dirigenza londinese la quale, dopo gli investimenti importanti degli ultimi anni, non sembra prendere minimamente in considerazione l’ipotesi di un altro anno senza qualificazione alle coppe europee. All’allenatore vengono contestate numerose scelte come per esempio il fatto di schierare troppe volte giocatori dal rendimento troppo poco costante.

Uno dei problemi più grande degli ultimi anni riguarda senza dubbio il calciomercato. Il West Ham United, negli ultimi anni, si è reso protagonista di numerosi acquisti, molto costosi, che alla lunga si sono rivelati deludenti. Gli ultimi in ordine cronologico sono Pablo Fornals, acquistato per circa 26 milioni di sterline dal Villarreal la scorsa estate, il quale però non è quasi mai partito titolare. Tra gli acquisti deludenti possiamo mettere anche Roberto, prelevato in estate per rimpiazzare il partente Adrian. Il portiere spagnolo, complice l’infortunio di Fabianski, ha giocato titolare le ultime partite non riuscendo mai a concludere un match senza subire almeno un gol. L’incertezza di Roberto è stata evidente nel ultimo match perso in casa contro il Newcastle nella quale si è reso protagonista di numerosi errori grossolani. Non si può concludere senza parlare di Albian Ajeti, attaccante albanese acquistato per circa 8 milioni di sterline. La punta ex Basilea non sta riuscendo a incidere appieno nel campionato inglese.

Le prossime partite avranno un peso molto importante per Manuel Pellegrini il quale vede la sua posizione all’interno del club a rischio. Per il momento non sono circolate voci su un possibile sostituto, segno che la dirigenza del West Ham nutre comunque ancora fiducia nell’ex allenatore del Manchester City.

Alberto Zaina