Miguel Almiron, l’uomo dei record del Newcastle e della MLS

0
234

Nella giornata di ieri il Newcastle ha ufficializzato l’arrivo di Miguel Almiron, talentuoso trequartista paraguaiano dell’Atlanta United, che è diventato l’acquisto più costoso della storia dei Magpies: le cifre non sono state rese note dal club, ma si parla di una somma intorno ai 20 milioni di sterline. It’s been a long time dall’acquisto di Michael Owen, il Golden Boy che, dopo la breve parentesi al Real Madrid, tornò in Inghilterra nell’autunno del 2005. Per quasi 14 anni quello di Owen è stato l’acquisto più costoso del club bianconero, fino a ieri, fino all’arrivo della Joya paraguaiana. La cessione di Almiron, inoltre, è il trasferimento in uscita più costoso nella storia della MLS. Andiamo alla scoperta di Miguel Almiron, dai suoi inizi fino all’approdo in Premier League.


Gli inizi al Cerro Porteño e l’approdo al Lanùs

Cresciuto calcisticamente al Cerro Porteño, uno dei club più prestigiosi del calcio paraguaiano, debutta nel 2013 con la maglia blu e rossa, con la quale collezionerà in due anni 39 presenze e 6 gol. Nel 2015 ecco il passaggio nel grande calcio argentino, precisamente al Lanùs, la squadra più grande e importante della zona meridionale dell’immensa Buenos Aires. Il passo dal calcio paraguaiano a quello argentino è grande e importante e in Argentina emergono le sue grandi doti, ovvero una velocità fuori dal comune, accompagnata da un grande dribbling e da una visione di gioco eccezionale che ne fanno un giocatore duttile, nonostante la sua posizione naturale sia quella di trequartista.

Il trasferimento in MLS

Dopo un solo anno in Argentina, condito da 34 presenze e 3 gol, Almiron va in MLS, alla nuova compagine dell’Atlanta United. Nonostante l’interesse di molti club europei, tra cui quello dell’Inter, il paraguaiano tenta l’esperienza oltre l’Atlantico e questa alla fine risulterà essere fondamentale. Si, perché dal 2016 al 2018, l’allenatore dei rossoneri è Gerardo MartinoEl Tata: l’ex allenatore del Barcellona ha un’influenza fondamentale su Almiron, che in questi anni matura tantissimo, giocando un ruolo essenziale anche nella vittoria della Eastern Conference della MLS. Il trequartista lascia la compagine statunitense dopo 62 presenze e 21 gol.

 

Benvenuto al Newcastle, Miguel

Ed eccoci giunti al trasferimento più importante, per ora, della sua carriera: quello al Newcastle per una cifra intorno ai 20 milioni di sterline, che ne fanno il giocatore più pagato della storia del club. Rafa Benitez lo aveva nel mirino da tempo, aveva bisogno di un giocatore di talento da far giocare dietro le punte. Bella responsabilità per un ragazzo di soli 24 anni, quella di essere il giocatore più talentuoso e più costoso di un club come il Newcastle. Sarà in grado di essere all’altezza di questo salto di categoria? Solo il tempo potrà dircelo.

Intanto a spendere belle parole per lui è stato Warren Barton, terzino destro del meraviglioso Newcastle degli Entertainers, oggi opinionista per l’emittente Fox Sports negli USAEcco le sue dichiarazioni: “Almiron è un vincente, ha fatto benissimo ad Atlanta. Ha vinto qualcosa ed è importante, è qualcosa che può offrire; è sempre stato ambizioso, fin da quando è arrivato ad Atlanta. Lui vuole sempre migliorare, e avendo lavorato con el Tata Martino e ora con Benitez, non potrà far altro che migliorare. Gli piace portare palla e non ha paura di riceverla quando è sotto pressione. E io lo so, avendo giocato al Newcastle, sei sempre sotto pressione, che ti piaccia o no. Ma è anche un grande lavoratore, si mette al servizio della squadra e credo possa fare bene.” 

La sua storia ha molte analogie con quelle di Nobby Solano, leggenda peruviana del Newcastle, con il quale ha giocato dal 1998 al 2004 e dal 2005 al 2007. Il peruviano arrivò nel ’98 dal Boca Juniors, un calcio totalmente differente da quello inglese, riuscendo comunque a fare benissimo con i bianconeri. La Toon Army ovviamente si augura che Almiron possa fare altrettanto bene, manca ormai da troppo tempo un giocatore che possa accendere la luce al St. James’ Park. La pressione sarà tanta ma Miguel non ha paura, lui è un vincente. Welcome to Newcastle, Miguel. 

 

Gaetano Romano

20 anni, sono nato e vivo a Napoli. Studente di Lettere Moderne, divido la mia vita tra lo studio e la passione per la Premier e il giornalismo sportivo. Il Newcastle occupa completamente il mio cuore sperando di rivedere i Magpies degli anni d'oro.