PAGELLE BRIGHTON – TOTTENHAM 1-1: i voti dei protagonisti

0
589
pagelle

Ecco anche le nostre pagelle del match tra il Brighton & Hove Albion ed il Tottenham. All’AMEX Community Stadium di Falmer è finita col piunteggio di 1-1.

pagelle real madrid-manchester united 2-1

PAGELLE BRIGHTON – TOTTENHAM 1-1: i Seagulls:

BRIGHTON & HOVE ALBION (4-3-2-1): Ryan 7, Bruno 7 (c), Duffy 7, Dunk 7, Bong 6,5, Knockeart 7, Kayal 6, Stephens 6, Izquierdo 6,5 (76′ March 6), Gross 7, Murray 6 (73′ Ulloa 6). All: Hughton

LA SQUADRA – 7,5. Partita pressochè impeccabile quella dei Seagulls. In un periodo abbastanza negativo i ragazzi di Hughton sfoderano una prestazione attenta difensivamente e di grande cuore. Tanta corsa e lotta in mezzo al campo. Unica sbavatura quella sul gol, ma nel complesso la squadra prova anche a giocare e spesso esce bene anche a livello tecnico. Mezzo voto in più per l’immediat, importante reazione dopo lo svantaggio. CORIACEI.

IL MIGLIORE – Knockeart 7. Il mancino dei Seagulls è sicuramente uno dei più tecnici della squadra, ma merita la menzione di migliore in campo per l’abnegazione con la quale si distingue. Numerosi i suoi recuperi a livello difensivo, non molla un pallone e riesce quasi sempre anche a distribuirlo al meglio. ENCOMIABILE.

IL PEGGIORE – Stephens 6. In una serata decisamente positiva non si trovano insufficienze. Il centrocampista, però, sembra quello un po’più impacciato tra tutti. Molto macchinoso sbaglia qualche appoggio in maniera pericolosa in zone del campo importanti. Nel complesso non si astiene dalla lotta e da alla squadra il proprio contributo. MACCHINOSO.

PAGELLE BRIGHTON – TOTTENHAM 1-1: gli Spurs:

TOTTENHAM (4-2-3-1): Lloris 6,5 (c), Aurier 5, Davies 6, Alderweireld 7, Vertonghen 6,5, Wanyama 5,5, Sissoko 5 (73′ Dembele 6), Eriksen 6, Lucas 6 (73′ Lamela 6), Son 7, Kane 6,5 (84′ Llorente s.v.). All: Pochettino

LA SQUADRA – 5,5. Gli Spurs volevano una vittoria per staccare nuovamente il Chelsea e invece trovano solo un pareggio. Partita davvero opaca quella di stasera: poco gioco e pochissima lucidità. Le occasioni e il gol arrivano solo da fiammate sporadiche, ma quella di oggi era una partita da vincere. SENZA IDEE.

IL MIGLIORE – Son 7. Il coreano da, come sempre, l’impressione di essere quello più bravo ad interpretare la gara. Lotta con voglia e caparbietà su ogni pallone e cerca sempre di mettere in difficoltà gli avversari puyntandoli in velocità. Tutto suo il merito nel gol di Kane. ESEMPIO.

IL PEGGIORE – Aurier 5. L’eroe della gara d’andata gioca al posto di Trippier, ma non riesce mai ad incidere sulla fascia destra. Oltre a una imprecisione congenita in fase di cross, commette in maniera ingenua il fallo che procura il rigore del pareggio agli avversari. NON PRONTO.