PAGELLE BURNLEY-MANCHESTER UNITED 0-2: i voti dei protagonisti

0
399
pagelle

Ecco le pagelle dei protagonisti del match tra Burnley Manchester United, conclusosi con la vittoria dei Red Devils per 2-0 grazie alla doppietta di Romelu Lukaku.

PAGELLE BURNLEY-MANCHESTER UNITED 0-2: i Clarets

BURNLEY (4-4-1-1) – Hart 7, Bardsley 5, Tarkowski 5.5, Mee 5.5, Taylor 5, Lennon 5, Cork 5.5, Westwood 6, McNeil 6.5 (Barnes s.v. 80′), Hendrick 5.5  (Vokes 6 58′), Wood 6 (Vydra s.v. 84′)

LA SQUADRA – 5.5, malissimo nel primo tempo, nel quale non crea praticamente nulla dal punto di vista offensivo e non mantiene il possesso palla; molto meglio nel secondo tempo con una gestione di palla più intelligente e con 2-3 occasioni pericolose create dalle parti di De Gea.

IL MIGLIORE – HART 7, para un calcio di rigore a Pogba e su due occasioni è bravissimo ad ipnotizzare Lukaku; nulla può sui due gol siglati dalla punta belga.

IL PEGGIORE – BARDSLEY 5, si fa superare puntualmente dal diretto avversario e spinge pochissimo nella fase offensiva dei Clarets.

 

PAGELLE BURNLEY-MANCHESTER UNITED 0-2: i Red Devils

MANCHESTER UNITED (4-3-3) – De Gea 6, Valencia 6.5, Lindelof 6, Smalling 6.5, Shaw 6, Fellaini 5.5, Matic 5.5, Pogba 5 (Bailly s.v. 90+2′), Lingard 7 (Herrera s.v. 76′), Lukaku 7.5, Sanchez 6.5 (Rashford 4.5 61′)

LA SQUADRA – 6.5, i Red Devils hanno i mezzi per giocare un calcio più offensivo e oggi in parte ci riescono. Dominano per larga parte del match, creando tantissime occasioni e gestendo bene il possesso palla.

IL MIGLIORE – LUKAKU 7.5, la sua doppietta è decisiva per la vittoria finale, ma nel complesso la sua partita è molto importante anche per far salire la squadra. Il voto, irrimediabilmente, si abbassa per le due occasioni sprecate nel corso del match.

IL PEGGIORE – RASHFORD 4.5, la sua espulsione è sì ingiusta ma assolutamente evitabile; perde le staffe per il calcetto di Bardsley e lascia i suoi in 10 uomini in una fase importante della gara.

 

Gaetano Romano

20 anni, sono nato e vivo a Napoli. Studente di Lettere Moderne, divido la mia vita tra lo studio e la passione per la Premier e il giornalismo sportivo. Il Newcastle occupa completamente il mio cuore sperando di rivedere i Magpies degli anni d'oro.