PAGELLE LIVERPOOL – WATFORD 5-0: i voti dei protagonisti

0
497
pagelle crystal palace watford 2-1

Ecco le nostre pagelle del match Liverpool – Watford, disputatosi ad Anfield e conclusosi con il risultato di 5-0 per i Reds.

pagelle crystal palace watford 2-1

 

PAGELLE LIVERPOOL – WATFORD: i Reds

Liverpool (4-3-3)
Karius 6, Gomez 6, Matip 6.5, Van Dijk6.5, Robertson 7, Henderson (c) 7, Wijnaldum 6 (70′ Oxlade-Chamberlain 6), Can 6 (27′ Milner 7 ), Mane 7, Salah 10, Firmino 7 (79′ Ings S.V.).  All. Klopp

LA SQUADRA – 7,5:
Grande prestazione di tutta la squadra, mai in pericolo la difesa, unico tiro in porta pericoloso arriva tramite calcio piazzato. I tre davanti si intendono alla perfezione e con un Salah in stato di grazia superano agevolmente il povero Watford che nulla può contro l’armata di Klopp. Sacrificio, corsa, pressing, cattiveria sotto porta, attenzione in difesa e tanta, tanta classe davanti. PERFETTI

IL MIGLIORE – Salah 10: 
Partita fenomenale dell’egiziano, una serata che ricorderà a lungo. Dopo soli 4 minuti mette a segno la prima marcatura e già dalla giocata che mette a sedere Britos si intuisce che, come sempre, ha una marcia in più. Ispirato oggi, mette a segno 4 dei 5 gol totali e serve l’assist a Firmino per il gol del temporaneo 3-0. Quattro reti marcate tirano in porta solo 4 volte, percentuale realizzativa del 100%, partita da 10 in pagella per lui. MOSTRUOSO

IL PEGGIORE – Karius 6:
Non viene mai chiamato in causa, l’unica volta che la palla si avvicina pericolosamente dalle sue parti scheggia la traversa, sicuramente non il peggiore, difficile trovarne uno nel Liverpool. La sua prestazione sarebbe più da S.V., tocca forse 5 palloni e nessuno di questi è insidioso. A RIPOSO

PAGELLE LIVERPOOL – WATFORD : gli Hornets

Watford (4-2-3-1)
Karnezis 4, Femenía 4, Mariappa 4, Prödl 4, Britos 3,5 (82′ Janmaat S.V.), Holebas 5, Pereyra 6,5, Doucouré 4,5, Capoue 4, Richarlison 5 (65′ Hughes 5,5); Deeney (c) 5 (70′ Okaka 5).
All. J.Garcia

LA SQUADRA – 4:
Scendono in campo probabilmente già sconfitti, dopo 4 minuti prendono il primo gol, per 31 minuti non riescono mai ad affacciarsi nell’area avversaria. Se non fosse per il povero Pereyra chissà quanto avrebbero dovuto attendere prima di provare a impensierire la linea difensiva dei Reds. Partita difficile da commentare e valutare, una squadra ampiamente insufficiente, apparsa fuori ritmo, senza grinta e orgoglio, non vi sono state infatti reazioni positive a nessuna delle reti segnate dagli avversari, il copione della gara è stato sempre lo stesso, e lo ha avuto in mano il Liverpool. ASSENTI

IL MIGLIORE – Pereyra 6,5:
Senza dubbio l’unico a giocare tra le fila degli Hornets. Un passo diverso, tanta cattiveria agonistica e orgoglio che gli hanno fatto tirare fuori le unghia e i denti per cercare di spronare i proprio compagni a dare più. A nulla sono valsi i suoi tentativi, la squadra non l’ha seguito. Va vicinissimo al gol con un bel calcio di punizione che colpisce la parte superiore della traversa, sfortunato in quell’occasione. SOLO

IL PEGGIORE – Britos 3,5:
Pessima prestazione del centrale ex Napoli, quasi mai a tempo, sempre un passo indietro rispetto agli avversari, in 3 dei 4 gol siglati da Salah finisce a terra per via delle finte ubriacanti dell’esterno egiziano, semplicemente una prestazione da dimenticare. SCANDALOSO

Andrea Ledda

22 anni, nato a Nuoro, studente in Scienze della Comunicazione, follemente innamorato della Beneamata, grande appassionato di sport e radio, uno dei massimi esperti (quasi un pioniere) nella pratica del binge watching.