Premier League – Chi dei nuovi acquisti sta facendo flop?

0
310

Passionepremier logo 1

Dopo tre mesi di Premier League, approfittando dell’ultima sosta dell’anno solare dedicata alle nazionali, il Daily Mail volge la sua attenzione su quei giocatori che hanno cambiato squadra in estate e che ora stanno facendo flop.
L’avvertenza, o come si direbbe nella lingua della terra d’Albione, il disclaimer è valido per tutti: stiamo parlando solo dei primi tre mesi ed il campionato è ancora lungo, a maggior ragione nella Premier League in corso, assolutamente combattuta e con tante squadre che si danno battaglia punto a punto.
Non è intenzione  bocciare o condannare alcuno, semplicemente considerare quanto questi giocatori stanno rendendo anche in base alle aspettative su di loro riposte.
La valutazione spesso andrà di pari passo all’andamento della squadra.
Questo assunto è tanto vero quanto si parte con l’analisi dove, partendo dalla difesa non si può non ignorare il caso di Maarten Stekelenburg, portiere olandese, ex romanista ed ora al Fulham: il ragazzo è stato oggetto del desiderio dei Cottagers per più di una finestra di mercato e quando finalmente è arrivato nel west London non ha, per ora, reso quanto si sperava.
13 goals nelle ultime partite sono troppi e l’infortunio alla spalla di certo non aiuta il suo morale e le sue prestazioni.
Per di più il suo Fulham sembra una squadra in grande affanno.
Nella linea difensiva è giusto indicare un giocatore del Manchester City di lingua castigliana: Martin DeMichelis.
L’ex difensore centrale del Bayern Monaco appena arrivato ha subito un infortunio abbastanza serio ai legamenti del ginocchio che l’ha tenuto fuori per 2 mesi ed al ritorno la sconfitta con il Sunderland non è stata un buon inizio.
Sugli esterni sta deludendo molto anche un altro Citizen: Jesus Navas, costato 22,5 milioni di sterline.
Per l’ex Siviglia il discorso è leggermente diverso: qua infatti si tratta proprio di rendimento insufficiente, visto che lo spagnolo ha giocato tante partite e non è riuscito a toccare i livelli su cui si era precedentemente espresso.
A centrocampo troviamo il simbolo dei flop, al momento attuale: Marouane Fellaini che, complice del new deal dei mancunians ancora stenta, come la sua squadra ed il suo nuovo allenatore, a fornire prove convincenti in maniera continua.
Solo due partite da da titolare per l’ex Everton, zero goals in Premier ed un’espulsione contro il Real Sociedad in Champions League, e l’impressione che la maglia dei red devils non faccia per lui e che i 27,5 milioni di sterline spesi per lui siano una follia.
Nel reparto offensivo molto male Erik Lamela, pure lui ex romanista, pagato dal Tottenham 30 milioni di sterline e fino ad oggi oggetto misteriosissimo a White Hart Lane.
L’argentino è un giocatore dal talento enorme e dalle potenzialità incredibili ma fino ad oggi non ha dimostrato neanche 1 milionesimo del suo repertorio come testimoniano il solo ed unico goal fatto, in Europa League, contro il FC Sheriff, squadra moldava.
E da ultimo Stevan Jovetic che dalla Fiorentina è passato al Manchester City per 22 milioni di sterline.
Il montenegrino è un giocatore dalla classe e dal talento strabordanti ma fino ad oggi il campo lo ha visto molto raramente anche a causa di una serie di fastidiosi infortuni.
Poche le occasioni per lui di giocare ed in quei rari casi in cui è stato in campo è stato meritevole di apparizione a “Chi l’ha visto?“.

Concludendo notiamo come il Manchester City in estate abbia speso un cifra enorme sul mercato ma abbia ricevuto molto meno di quanto ha puntato dai nuovi acquisti, mentre alcune cessioni (Tevez in primis, ma potremmo dire anche Balotelli) stanno facendo, o hanno fatto, le fortune delle squadre a cui sono andati.

Edoardo Orlandi
@EdoardoO83

Edoardo83

Laureato in giurisprudenza, ama l'antichità classica greco-romana, il basket NBA e la Premier League. Tifa per l'Inter ed il Chelsea

Latest posts by Edoardo83 (see all)