Raúl Jiménez, il Wolverhampton ha trovato il suo leader

0
138

Non è di certo una grande novità che il feeling che esiste tra Raúl Jiménez e il gol è ormai collaudato. Ma, se nella scorsa stagione abbiamo viso il messicano impattare sulla Premier League a suon di reti e assist, quest’anno il limite potrebbe essere ancora superato. Già, perché Jiménez al Wolverhampton ha finalmente trovato la sua definitiva sistemazione dopo un anno di prestito dal Benfica ed è pronto a diventare il vero leader di una squadra sempre più in crescita.

Durante lo scorso anno il suo nome è stato praticamente una costante per i Wolves che non sono riusciti mai a fare a meno di lui sia in campionato che in coppa. A dimostrarlo ci sono i 17 gol totali e i 4 assist disseminati in 44 presenze, un ruolino di marcia da grande attaccante che non si è fatto spaventare dalla nuova sfida inglese. Il messicano ha saputo stupirci fin da subito ma,  a un anno esatto di distanza dal suo approdo in Inghilterra, è pronto ad alzare ancora di più l’asticella verso l’alto, per la gioia di Nuno Espirito Santo.

https://twitter.com/Wolves/status/1168498194516516864

Nel giro di 31 giorni, Jiménez ha già messo a segno 8 gol fra Europa League e Premier League, partendo dalla sfida di ritorno con il Crusaders fino ad arrivare alla sconfitta in campionato contro l’Everton, di sicuro amara ma resa “sopportabile” proprio dal suo score. In brevissimo tempo il centravanti messicano si è trasformato in una vera e propria garanzia per il Wolverhampton, nell’arma letale in più capace di risolvere da solo anche le situazioni più complicate. E di certo le sue doti da grandi bomber potrebbero rivelarsi preziose soprattutto durante il cammino europeo: Jiménez ha già mostrato di essere a pieno agio anche su questo nuovo palcoscenico, in cui i suoi Wolves si candidano di diritto a trasformarsi in una delle sorprese più piacevoli della competizione.

La stagione però ha ancora tanto da raccontare e l’impegno intenso su più fronti potrebbe rappresentare un ostacolo da non sottovalutare anche per il famelico messicano, instancabile e sempre presente. Al momento però neanche la prima sconfitta stagionale sembra spaventarlo: in uno solo mese Jiménez ha trovato la giusta conferma dopo lo scorso campionato ed è pronto a trascinare la sua squadra verso nuove sfide proprio come un vero leader.