Il ricordo di Emiliano Sala: il giorno dopo la conferma…

Dopo la conferma che il corpo ritrovato sui fondali della Manica fosse effettivamente quello di Emiliano Sala, numerosi sono stati i messaggi di cordoglio

0
227
Sala aereo

È stata una notte faticosa quella di ieri per il mondo del calcio inglese. Vero è che la notizia della morte di Emiliano Sala aspettasse solamente di essere confermata, ma fa comunque male la notizia riguardante l’identificazione del corpo. Anche se ormai si erano perse anche le residue speranze a più di due settimane dall’incidente del 21 gennaio.

Il mondo del calcio si è ancora una volta stretto intorno alla famiglia del calciatore argentino di origine italiana. Numerosi sono stati infatti i tributi di colleghi, addetti ai lavori e altre personalità od organizzazioni in tutta la sfera del calcio europeo.

Toccanti sono state innanzitutto le parole di Neil Warnock, colui che lo avrebbe dovuto allenare: «spero che la famiglia possa ora avere pace e conforto. Emiliano aveva ogni requisito per essere un ottimo giocatore anche qui. Penso fosse pronto, un po’ impaurito ma consapevole dello step in più da fare in questa nuova sfida. Era un bravo ragazzo, questo sarà il mio ricordo di lui». Si è espresso a riguardo anche il Cardiff City, il club in cui non ha mai giocato. E lo ha fatto anche il Nantes, club dove invece Sala era diventato grande, guadagnandosi le attenzioni dell Premier League.

«Poiché Emiliano Sala sarà sempre parte delle leggende che hanno scritto la grande storia del FC Nantes, sarà ritirata la sua maglia numero 9» ha scritto il club francese, che ha anche aggiornato la propria profile pic con un primo piano del centravanti. In aggiunta ai club anche giocatori come Mesut Ozil, Antonio Rudiger, Xherdan Shaqiri, così come i suoi quasi compagni Joe Bennett Sol Bamba hanno espresso i loro pensieri. Lo stesso hanno fatto la FIFA, la UEFA, e anche il presidente argentino Mauricio Macri ha espresso il suo cordoglio.

A seguito della notizia, tutti i club di Football League indosseranno la fascia rappresentante il lutto al braccio questo fine settimana. Lo stesso è prevedibile facciano Cardiff e Southampton, che si affronteranno in Premier. Inoltre, i club di Ligue 1 e Ligue 2 in Francia osserveranno un minuto di silenzio per ricordarlo, secondo quanto stabilito dalla federazione calcistica francese.

Noi di passionepremier non possiamo che unirci al cordoglio per la morte di un ragazzo che stava semplicemente inseguendo il suo sogno. Ricordiamo anche il pilota David Ibbotson, il cui corpo non è stato ancora trovato, sebbene le ricerche continuino. Situazioni come questa ci fanno comprendere che su questa terra si è veramente di passaggio, indipendentemente dal nostro portafoglio o dalla nostra notorietà. Che la terra ti sia lieve, Emiliano!

 

Daniele Calamia

Daniele, 21 anni. Palermitano, studente di Economia, innamorato della Premier League. Curo i 'corner' delle due di Liverpool.
"2.5.15, ultimo gol di StevieG ad Anfield, io c'ero!".