RUSSIA 2018 – BELGIO-INGHILTERRA 2-0: i “Diavoli rossi” chiudono al terzo posto

0
387

Ecco la cronaca e il tabellino della finale per il terzo-quarto posto tra Belgio ed Inghilterra, conclusosi sul risultato di 2-0 in favore dei Diavoli rossi. I gol di Meunier e Hazard stendono l’Inghilterra, apparsa oggi troppo sterile e poco creativa; un quarto posto che, in ogni caso, era insperato per la nazionale dei Tre Leoni a inizio mondiale. Si sono viste buone cose dalle quali si può ripartire in vista degli Europei del 2020.

PRIMO TEMPO: parte fortissimo il Belgio che al 4′ va in vantaggio: Lukaku illumina sulla fascia sinistra per Chadli che va al cross e Meunier in spaccata insacca e porta in vantaggio la sua nazionale: grandissima azione in ripartenza per la nazionale di Roberto Martinez. Il Belgio è letale in contropiede e al 12′ ha un’altra grandissima occasione: Lukaku serve De Bruyne sulla sinistra, prova il tiro che è deviato da un difensore inglese e Pickford con un grande riflesso ci mette la mano di richiamo ed evita il raddoppio del Belgio. L’Inghilterra prova a reagire al dominio belga e al 20′ su calcio d’angolo Maguire anticipa tutti ma il suo tentativo è centrale e debole. Al 23′ Dier verticalizza bene per Sterling che controlla bene e serve Kane in corsa ma il suo tentativo di prima intenzione esce fuori di poco. Il Belgio abbassa i ritmi con un possesso palla prolungato e l’Inghilterra continua la sua partita un pò sorniona; al 36′ Aldeweireld va vicino al gol intervenendo sul tiro masticato di Tielemans e il tentativo del difensore del Tottenham sfiora la traversa. Al 39′ Martinez è costretto ad un cambio, con Chadli che lascia il campo e al suo posto entra Vermaelen. Termina un primo tempo dominato in larga parte dal Belgio con l’Inghilterra che non è riuscita ad alzare i ritmi.

SECONDO TEMPO: nel secondo tempo l’Inghilterra alza i ritmi, soprattutto sul versante destro, ma mancano occasioni da gol concrete. Dobbiamo aspettare il 69′ per vedere il primo tiro verso la porta del secondo tempo, con Dier che effettua un tiro rasoterra sul quale Courtois si stende bene e blocca in due tempi. Due minuti dopo ancora il centrocampista del Tottenham ha una grandissima occasione: uno-due con Rashford, Kompany scivola e apre una prateria per Dier che prova lo scavetto ma Aldeweireld salva in scivolata sulla linea. La nazionale dei Tre Leoni prova a sfruttare le palle inattive: al 74′ Maguire incorna perfettamente un calcio d’angolo ma il pallone termine fuori di pochissimo. Il Belgio è sempre pericoloso in contropiede e al 80′ ha un occasione incredibile: contropiede gestito da De Bruyne che serve sulla fascia di Mertens che crossa per Meunier, tiro a volo per l’esterno del PSG ma Pickford effettua una parata incredibile. Due minuti dopo i Diavoli Rossi raddoppiano: De Bruyne accelera lasciando sul posto i diretti avversari e verticalizza per Hazard che calcia sul primo palo e batte il portiere dell’Everton. Di qui in poi il Belgio si limita a controllare il possesso palla; i Diavoli Rossi raggiungono così il miglior piazzamento ad un mondiale nella loro storia, dopo il quarto posto a Messico ’86.

AMMONITI: Stones, Maguire, Witsel

ESPULSI

MARCATORI: Meunier 4′, Hazard 82′

 

FORMAZIONI UFFICIALI BELGIO-INGHILTERRA

BELGIO (3-4-3): Courtois, Aldeweireld, Kompany, Vertonghen, Meunier, Tielemans (Dembelè 78′), Witsel, Chadli (Vermaelen 39′), De Bruyne, Lukaku (Mertens 60′), Hazard.

INGHILTERRA (3-5-2) Pickford, Jones, Stones, Maguire, Trippier, Loftus-Cheek (Alli 84′), Dier, Delph, Rose (Lingard 46′), Sterling (Rashford 46′), Kane.

Gaetano Romano

20 anni, sono nato e vivo a Napoli. Studente di Lettere Moderne, divido la mia vita tra lo studio e la passione per la Premier e il giornalismo sportivo. Il Newcastle occupa completamente il mio cuore sperando di rivedere i Magpies degli anni d'oro.