RUSSIA 2018 – PAGELLE BELGIO-INGHILTERRA 2-0: i voti dei protagonisti

0
351

Ecco le pagelle della finale per il terzo-quarto posto tra Belgio ed Inghilterra, conclusosi sul risultato di 2-0 in favore dei Diavoli Rossi. Traguardo storico per il Belgio che migliora il quarto posto di Messico ’86; vediamo i voti dei protagonisti.

BELGIO (3-4-3): Courtois 6, Aldeweireld 6.5, Kompany 5.5, Vertonghen 5.5, Meunier 7, Tielemans 5.5 (Dembelè s.v. 78′), Witsel 6, Chadli 6 (Vermaelen 6 39′), De Bruyne 7.5, Lukaku 5.5 (Mertens 5.5 60′), Hazard 7.5

LA SQUADRA – 7, il Belgio gioca una partita tatticamente intelligente, caratterizzata da veloci contropiedi. Fa girare a vuoto l’Inghilterra con un possesso palla intelligente e riesce a limitare l’estro offensivo della nazionale dei Tre Leoni.

IL MIGLIORE – DE BRUYNE 7.5, tutte le azioni partono dai suoi piedi sapienti: serve un assist perfetto per il secondo gol di Hazard e nel complesso i suoi strappi in mezzo al campo rompono le linee difensive inglesi.

IL PEGGIORE – LUKAKU 5.5, partita negativa per la punta del Manchester United che non fa movimenti adeguati e non riesce ad impensierire la difesa dell’Inghilterra.

 

INGHILTERRA (3-5-2) Pickford 6, Jones 5.5, Stones 5.5, Maguire 6.5, Trippier 5.5, Loftus-Cheek 6 (Alli s.v. 84′), Dier 6.5, Delph 6.5, Rose 5 (Lingard 5 46′), Sterling 5.5 (Rashford 5.5 46′), Kane 5

LA SQUADRA – 5, la nazionale dei Tre Leoni è sterile, mantiene a lungo il possesso palla con pochissime occasioni da gol. Si è vista oggi una squadra stanca, sia dal punto di vista fisico che psicologico.

IL MIGLIORE – DELPH 6.5, ottima partita per il centrocampista del Manchester City che tocca un gran numero di palloni e che corre come un indemoniato abbinando qualità e quantità.

IL PEGGIORE – KANE 5, si divora un’occasione molto ghiotta nel primo tempo e nel complesso non fa vedere le sue doti offensive. Bloccato bene dalla linea difensiva belga, l’attaccante del Tottenham chiude comunque a 6 gol, quota che quasi sicuramente gli basterà per vincere il premio di miglior capocannoniere.

 

Gaetano Romano

20 anni, sono nato e vivo a Napoli. Studente di Lettere Moderne, divido la mia vita tra lo studio e la passione per la Premier e il giornalismo sportivo. Il Newcastle occupa completamente il mio cuore sperando di rivedere i Magpies degli anni d'oro.