SOUTHAMPTON-ARSENAL 3-2, pagelle e tabellino: the Saints go marching in

0
519
tabellino tottenham southampton

Ecco le pagelle e il tabellino del match tra Southampton Arsenal, valido per la diciassettesima giornata di Premier League. Partita spettacolare al St. Mary’s stadium, nella quale i Saints hanno ottenuto una vittoria fondamentale per 3-2 contro la squadra di Emery; dopo una striscia di 22 risultati positivi, l’Arsenal incappa in una sconfitta bruciante in termini di classifica con il Chelsea ora distante 3 punti.

IL RACCONTO DEL MATCH

 Saints partono benissimo e mettono in grandissima difficoltà la squadra di Emery, imbrigliata nel pressing asfissiante dei padroni di casa. Ad aprire le danze al St. Mary’s stadium ci pensa Danny Ings, perso completamente da Koscielny, sul cross perfetto di Targett. La reazione degli ospiti arriva con una bellissima azione corale, che porta il cross di Monreal dal fondo per Mkhitaryan che arriva puntuale dalle retrovie e colpisce di testa, portando il risultato sull’1-1. Ma la cura di Hasenhüttl è evidente sia dal punto di vista del gioco che dell’intensità; al 44′ arriva il vantaggio per i padroni di casa ancora con Ings, servito questa volta da Redmond. Nel secondo tempo arriva il 2-2 fortuito con il tiro deviato di Mkhitaryan che spiazza McCarthy. Il Southampton ha qualcosa in più oggi e non ci sta ad accontentarsi del pareggio e all’85’ arriva il gol del subentrato Austin che manda in delirio il gremito St. Mary’s stadium. 3-2 e 3 punti fondamentale per i padroni di casa: “the Saints go marching in”.

TABELLINO DEL MATCH

SOUTHAMPTON-ARSENAL 3-2 (Ings 20′, 44′, Mkhitaryan 28′, 53′, Austin 85′) 

AMMONITI: Bednarek (S), Armstrong (S), Long (S), Koscielny (A)

ESPULSI: /

 

PAGELLE DEL MATCH

I SAINTS 

SOUTHAMPTON (3-4-3) – McCarthy 6.5, Bednarek 6, Vestergaard 6.5, Yoshida 6, Valery 6.5, Hojbjerg 6, Romeu 5, Targett 7, Redmond 7 (Long 6 63′), Armstrong 5.5 (Johnson S.V. 90+4′), Ings 8 (Austin 7 71′)

LA SQUADRA – 8, i Saints sono protagonisti di una prova impressionante contro una squadra nettamente superiore, surclassata dal punto di vista fisico e dell’intensità.

IL MIGLIORE – INGS 8, autentico mattatore del match con una doppietta fondamentale: due gol da grande attaccante, entrambi di testa, entrambi con un grande movimento nell’area di rigore.

IL PEGGIORE – ROMEU 5, il centrocampista spagnolo perde palla ingenuamente in occasione del 2-2 dei Gunners e nel complesso non fa quel lavoro di contenimento al quale è stato preposto.

 

I GUNNERS

ARSENAL (3-4-3) – Leno 5, Xhaka 5.5, Koscielny 4.5, Lichsteiner 5 (Maitland-Niles 6 74′), Monreal 6.5, Guendouzi 6, Torreira 6, Bellerin 5.5 (Lacazette 5.5 46′), Iwobi 5.5 (Ozil 5 70′), Aubameyang 5.5, Mkhitaryan 7

LA SQUADRA – 5, i Gunners soffrono tantissimo la fisicità dei padroni di casa e sono spesso imbrigliati nella fase di costruzione. In fase offensiva la squadra ha molte difficoltà, dal punto difensivo è a dir poco imbarazzante.

IL MIGLIORE – MKHITARYAN 7, il talento armeno è l’unico dei suoi ad impensierire la difesa avversaria. Il primo gol è frutto di una grande azione corale, il secondo invece è fortuito, essendo deviato da un difensore avversario, ma nulla toglie alla sua ottima prestazione.

IL PEGGIORE – KOSCIELNY 4.5, il difensore francese non sembra mai essere tornato dal suo grave infortunio: si perde Danny Ings in entrambi i gol, viene saltato puntualmente dagli avversari e viene anche ammonito. Giornata da dimenticare per lui.

 

 

 

Gaetano Romano

20 anni, sono nato e vivo a Napoli. Studente di Lettere Moderne, divido la mia vita tra lo studio e la passione per la Premier e il giornalismo sportivo. Il Newcastle occupa completamente il mio cuore sperando di rivedere i Magpies degli anni d'oro.