TOTTENHAM – Pochettino: “Da piccolo tifavo Juventus, adesso voglio batterla”

0
57

Il tecnico del Tottenham, Mauricio Pochettino, rivela che da ragazzino tifava Juventus, complici le sue origini piemontesi: i nonni si trasferirono da Torino in Argentina.

La sfida contro la Juventus di domani sera avrà un sapore particolare per il tecnico del Tottenham, Mauricio Pochettino.
Pochettino, infatti, è nipote di immigrati torinesi in Argentina: “Nella colonia italiana dove eravamo in Argentina il richiamo dell’Italia era molto forte. Giocare in Champions contro la Juve è molto eccitante. Da ragazzino ero tifoso della Juventus. Mio nonno mi raccontava moltissimo e io non capivo molto, ma l’ho sempre avuta dentro casa, era la loro squadra. Eravamo lontani, ma crescendo ho capito la dimensione della Juve. È un sogno affrontare una squadra così. È al livello di Barcellona, Real, Bayern. Noi aspiriamo ad arrivarci, ma siamo ancora sotto. Però lavorando possiamo arrivarci. La Juventus è favorita per tutto questo, per la sua storia e perché ha giocatori che sanno competere: giocare non è come competere. Per vincere serve esperienza, pratica, sofferenze e tempo: non si compra al supermercato. La cosa più importante è passare il turno. Andiamo a Torino per segnare e vincere la partita“.