WEST HAM 1-0 ARSENAL, pagelle e tabellino: Hammers frizzanti superano Gunners spenti

Gli Hammers vincono meritatamente una partita decisa da un gran bel gol di Rice su assist di Nasri. I Gunners hanno da recriminare solo con se stessi

0
183
tabellino tottenham southampton

Buongiorno e benvenuti all’Olympic Stadium per l’ennesimo derby londinese della stagione. Si affrontano due squadre della zona nord della capitale: West HamArsenal. La sblocca Rice, l’Arsenal non rientra. Vincono i padroni di casa, meritatamente, nel giorno del record di presenze nel nuovo stadio. Eccoci qui con tabellino e pagelle!

West Ham 1-0 Arsenal Declan Rice’s 1st Premier League goal gives the Hammers victory in front of their biggest home crowd

Geplaatst door Premier League op Zaterdag 12 januari 2019

TABELLINO WEST HAM 1-0 ARSENAL

Gol: 48′ Rice (WHU).

Ammoniti: 47′ Mustafi (ARS), 60′ Kolasinac (ARS).

Espulsi:

Arbitro: J. Moss.

Stadio: Olympic Stadium, Londra.

FORMAZIONI E PAGELLE

West Ham (4-2-3-1): Fabianski 6,5; Zabaleta 6, Diop 6,5, Ogbonna 6, Cresswell 5,5; Noble [C] 6,5, Rice 7; Antonio 5,5 (dal 81′ Obiang SV), Nasri 6,5 (dal 71′ Snodgrass 6), Felipe Anderson 7; Arnautovic 6 (dal 71′ Carroll 6). All: M. Pellegrini 6,5.

Sostituti non usati: Diangana, Masuaku, Perez, Adrian.

Il migliore – Felipe Anderson. Il brasiliano sta crescendo sempre di più in questo campionato e la fiducia nei propri mezzi si vede. Scorribande, palla sotto controllo, visione di gioco. Anche lavoro in difesa, se serve. Sul gol c’è anche il suo zampino: mette in mezzo la palla che poi finisce sui piedi di Nasri. Imprescindibile ad oggi, e sicuro oggetto di interesse dalle big già da quest’estate.

Il peggiore – Antonio. Si vede obiettivamente poco, Kolasinac gioca leggermente meglio di lui su quella fascia. Poco importa perché i suoi fanno una grande partita e gli Hammers portano a casa il risultato. Deve cercare di ottenere buone prestazioni in questi mesi di infortunio di Yarmolenko, così da poter aspirare alla titolarità anche quando l’ucraino sarà rientrato.

Arsenal (3-4-2-1): Leno 6; Mustafi 5,5 (dal 59′ Ramsey 6,5), Sokratis 5,5, Koscielny [C] 6; Maitland-Niles 6 (dal 69′ Bellerin 6), Guendouzi 5, Xhaka 5 (dal 59′ Torreira 6), Kolasinac 5,5; Aubameyang 5, Iwobi 6; Lacazette 6. All: U. Emery 5.

Sostituti non usati: Cech, Lichtsteiner, Monreal, Nketiah.

Il migliore – Ramsey. L’Arsenal cambia passo quando il numero 8 entra in cambio. La posizione tra le linee è quella che lo ha contraddistinto negli ultimi anni. Gioca la palla col tacco, destro, sinistro; sempre tocchi intelligenti. Mette Iwobi in ottima condizione, ma il nazionale nigeriano manda fuori. Un peccato che il rapporto con Emery non sia decollato, perdere il gallese sarà una gran botta per questo Arsenal.

Il peggiore – Granit Xhaka. Senza Torreira sembra sperduto. Non fa filtro, non riesce ad impostare, è superficiale. Il gol è in buona parte responsabilità sua: “liberare” in quel modo puoi farlo in precampionato, non in trasferta in un derby. Viene sostituito con un’ora di ritardo, ad ulteriore conferma dell’imprescindibilità di Torreira, e non del nazionale svizzero, in questo centrocampo

CRONACA

Partita emozionante fra due squadre separate da 13 punti in classifica e da 5 miglia sul territorio londinese. Il West Ham, tranquillo a metà classifica, ospita un Arsenal a caccia del quarto posto e con qualche risultato altalenante nelle ultime partite. Pellegrini fa subito esordire NasriEmery propone la difesa a tre con Maitland-Niles stabile a destra. La partita è subito aperta: Leno para subito su Noble, poi Lacazette ha una doppia occasione nel giro di pochi secondi ma non riesce ad insaccare da distanza ravvicinata. Nella parte finale del primo tempo Felipe Anderson-Rice da una parte, Guendouzi dall’altra provano a far male. I loro tentativi però non sortiscono l’effetto sperato. Si va negli spogliatoi 0-0, giusto fino ad ora.

Il secondo tempo inizia con i botti: al 48′ scorribanda sulla destra di Felipe Anderson, Xhaka libera male e Nasri tocca perfettamente per Rice. Il mediano degli Hammers la mette all’incrocio dove Leno non può nulla. Esplode l’ala Claret&Blue.

Gunners rispondono in contropiede, ma Aubameyang da buona posizione spara altissimo, vanificando un’ottima occasione. Qualche minuto dopo geniale giocata di Ramsey per Iwobi, ma il nigeriano col sinistro incrocia troppo.

Dopo una girandola di cambi, la partita non vede altre particolari occasioni. Aubameyang segna a porta vuota, ma l’arbitro annulla per fuorigioco del compagno che ha fatto l’assist. Al 90+3′ altro gol annullato: Koscielny insacca, ma il compagno che ha crossato era in fuorigioco. Finisce così, vince Pellegrini su Emery, meritatamente aggiungiamo. Il West Ham si porta a 31, l’Arsenal perde la terza nelle ultime sei. Il gap sul Chelsea non è chiuso, lo United dietro sta tornando. Non un bel fine settimana per i Gunners. E sulle note di “I’m forever blowing bubbles” ci salutiamo per questa partita. A seguire ci sarà Brighton v Liverpool. Rimanete con noi su passionepremier.com/partite!

 

 

 

Daniele Calamia

Daniele, 21 anni. Palermitano, studente di Economia, innamorato della Premier League. Curo i 'corner' delle due di Liverpool.
"2.5.15, ultimo gol di StevieG ad Anfield, io c'ero!".