Dalian Atkinson: l’eroe della League Cup

0
70
19 Dec 1993: Dalian Atkinson of Aston Villa sits on the pitch during a match. Mandatory Credit: Clive Brunskill/Allsport

11 Luglio 1991, dalle parti di Birmingham stranamente non piove, anzi c’è il sole. Questa temperatura tipicamente estiva, e poco britannica, si avverte soprattutto nelle vicinanze del Villa Park, dove i tifosi sono in fibrillazione per l’arrivo di Dalian Atkinson. I più critici si chiedono se questo attaccante inglese valga davvero la spaventosa cifra di 1.600.000 sterline pagata dall’Aston Villa alla Real Sociedad. Dalian entrò nella storia del club spagnolo per esser stato il primo giocatore di colore ad aver indossato la maglia della squadra basca. I 12 gol stagionali non hanno però aiutato il club ad uscire da un’annata abbastanza anonima. Per questo motivo accetta volentieri la corte dell’Aston Villa, club disposto a fare follie pur di averlo. L’allenatore dell’epoca, Ron Atkinson vede in lui il rinforzo giusto per sostituire Tony Cascarino, in partenza direzione Celtic. Questo rapporto di stima reciproca tra Dalian e il suo nuovo allenatore nacque durante la stagione allo Sheffield Wednesday. L’attaccante ripagò la fiducia dell’allenatore segnando il suo primo gol in maglia Villa dopo appena 42 minuti nella vittoria esterna al Hillsborough proprio contro il suo vecchio club.

1993: Portrait of Dalian Atkinson of Aston Villa. Mandatory Credit: Anton Want/Allsport

Quella stagione al Villa Park fu tutt’altro che entusiasmante. L’ex attaccante di Ipswich e Real Sociedad faticò a trovare spazio totalizzando solo 5 presenze. Chi conosce la storia dell’Aston Villa sa quanto è importante la stagione 1992-1993. Quell’annata si concluse con il secondo posto, alle spalle di un impressionante Manchester United. La stagione segnò la definitiva consacrazione di Dalian. L’attaccante classe 1968 segnò 15 reti quell’anno. E’ ancora impresso negli occhi di tutti il capolavoro di Wimbledon, quando Atkinson scartò tutta la difesa avversaria battendo il portiere con un pallonetto da fuori area. La stagione appena conclusa portò con sé una grande voglia di vincere una Coppa. Questo desiderio venne soddisfatto durante una magica giornata di fine Marzo del 1994 quando le reti della coppia Atkinson-Saunders annienteranno  i Red Devils di Sir Alex Ferguson in finale di League Cup. Quella rappresentò l’ultima grande soddisfazione della gestione Atkinson. L’allenatore venne infatti esonerato nel mese di novembre del 1994. L’avventura di Dalian continuò fino all’estate del 1995, quando venne venduto al Fenerbahce. Si ritirò nel 2001 dopo le brevi avventure negli Emirati Arabi e in Corea del Sud.

Dalian non c’è più. E’ salito in cielo durante una tragica notte d’estate del 2016 all’età di 48 anni. Ad ucciderlo sembra esser stato il taser di un poliziotto che lo aveva identificato come “pericoloso”. Con lui se ne va un pezzo della storia dei Villans, un pezzo del meraviglioso puzzle che ha composto la storia della League Cup del 1994.

Zaina Alberto