Da Mata ad Herrera fino a Young: le incognite rinnovo in casa Manchester United

0
85

David De Gea, Ander Herrera, Juan Mata, ma anche Matteo Darmian, Antonio Valencia, Andreas Pereira, Phil Jones e Ashley Young. Cosa hanno in comune? Il fatto che a giugno il loro contratto con il Manchester United sarà scaduto e dovranno dunque cercare un’altra squadra. Ma se per De Gea i ‘Red Devils’ hanno praticamente ormai esercitato l’opzione di rinnovo automatico per un’altra stagione, per qualcun altro questi potrebbero essere gli ultimi sei mesi in quel di Manchester. Quel qualcuno non sarà però Anthony Martial, che ha recentemente rinnovato sino al 2024 con opzione per un’ulteriore annata.

Per De Gea manca solo l’ufficialità del prolungamento. Un’opzione che è nei contratti anche di Darmian, Valencia, Jones e Pereira, ma che il Manchester United potrebbe decidere di non esercitare, oppure di sfruttarla per poi vendere i giocatori e rischiare di non perderli a zero. Su tutti l’interesse è notevole: Darmian piace soprattutto in Italia, dalla Juventus all’Inter fino alla Lazio e al Napoli. Anche Valencia è nel mirino dei nerazzurri, che stanno pensando a lui come ad un possibile affare low-cost. Il giocatore dell’Ecuador piace però anche al Newcastle. Jones ha estimatori in Premier, mentre Pereira in Inghilterra, in Serie A (Fiorentina in particolare) e in Spagna. Lo United può scegliere di esercitare l’opzione per tutti e quattro, ma non sembra questa la strada. La dirigenza sta discutendo con Darmian per un prolungamento, ma non appare interessata al rinnovo di Valencia (la cui clausola scade a marzo) e di Jones. Diverso il discorso di Pereira: il brasiliano non pare intenzionato a restare.

Chi invece non dispone di alcuna clausola per il rinnovo è Ashley Young. E anche qui l’Inter vigila con attenzione, insieme alla Roma. I due club italiani cercano un giocatore esperto, dal rendimento sicuro e a costo zero: l’inglese sarebbe perfetto. Ai saluti invece potrebbero esserci Mata ed Herrera. Solskjaer li considera preziosi per la squadra (specialmodo il basco), ma nuove avventure lontano dall’Inghilterra tentano e non poco i due spagnoli. Mata piace alla Juventus, ma c’è anche il Valencia che sogna il ritorno del figliol prodigo. Difficile invece che possa accasarsi negli Emirati: i petroldollari possono, almeno per il momento, aspettare. Ad Herrera invece era stato accostato il Milan: può far certamente comodo ai rossoneri, ma non rientrerebbe molto nella nuova politica societaria. Inoltre sembrano in vantaggio Atletico Madrid e Athletic Bilbao. I ‘Colchoneros’ sono da tempo sulle sue tracce, ma i baschi faranno di tutto per riaverlo a casa.