BLUES CORNER – Morata non basta: sarà Piatek il nuovo centravanti? Hazard saluta e ringrazia Joe Cole!

0
345

Buongiorno cari lettori e benvenuti a “Blues Corner” l’approfondimento settimanale su tuttò ciò che riguarda il mondo Chelsea.

ULTIMO MATCH: Il pari interno a reti bianche con l’Everton ha nuovamente sollevato dubbi sull’attacco dei blues, specificatamente sull’assenza cronica di un centravanti da area di rigore che sappia ottimizzare le varie occasioni da rete che domenicalmente i ragazzi di Sarri riescono a creare; anche domenica scorsa in una prestazione globale non indimenticabile i blues hanno prodotto delle occasioni da rete e puntualmente quando Hazard non è devastante, e umanamente non può esserlo any given Sunday, raramente qualcun altro riesce a risolvere le partite con una giocata o con un guizzo, tanto meno Morata Giroud,ovveroi due che dovrebbero teoricamente mettere la palla in porta. Il primo che aveva dato nelle ultime settimane segnali di risveglio tanto da riprendersi di fatto la maglia da titolare, domenica ha fallito nella prestazione da un punto di vista tecnico ma soprattutto caratteriale sperperando una quantità folle di energia nervosa in una futile protesta contro l’arbitro; il francese contro i Toffees non è neanche entrato ma di certo rappresenta un giocatore sempre affidabile, utile e caparbio ma non può essere considerato un goleador e questo lo dice la sua storia, soprattutto quella recente. Assodata questa mancanza il Chelsea quest’anno dipende ancora di più da Hazard, diventato sotto la gestione Sarri un totem assoluto e imprescindibile.

PROSSIMO MATCH: Il calendario riserva un impegno probante per i blues al rientro dopo la sosta per le nazionali, sabato 24 alle ore 17.30 locali difatti i ragazzi di Sarri andranno a Wembley a sfidare il Totthenam in quello che classifica alla mano è un vero e proprio spareggio Champions; la squadra di Pochettino occupa il quarto posto ad una sola lunghezza di distanza dai Blues terzi e medita in un colpo solo il sorpasso ai cugini e di mettere la parola fine alla loro striscia di imbattibilità; i blues invece punteranno ad allungare sugli Spurs e sui Gunners che inseguono in classifica e se possibile recuperare qualcosa sulle due di testa per continuare a coltivare sogni di gloria.

INDISPONIBILI : Infermeria vuota a Cobham,tranne l’infortunato cronico Van Ginkel, in attesa di buone nuove dai 19 giocatori aventi risposto alle convocazioni delle proprie nazionali.

NEWS E MERCATO: Joe Cole, 7 stagioni – 281 presenze – 40 reti e 10 trofei vinti con i Blues,lunedì scorso ha comunicato il suo addio a 37 anni al calcio giocato con il termine della stagione in corso; il talento maggiore del Chelsea attuale, Eden Hazard, non ha voluto mancare di salutare l’ex numero 10 blues: “Se sono arrivato qui è più che altro merito suo, parlai molto con lui prima di firmare, ogni giorno mi diceva che il Chelsea sarebbe stato il club giusto per me, per questo motivo ho firmato e lo voglio ringraziare ancora”. Poche ore fa invece è arrivata l’ufficialità di Claudio Ranieri, 199 panchine blues, sulla panchina del Fulham al posto di Jokanovic con l’allenatore romano che torna dunque in Premier dopo il miracolo Leicester e il fascino e romanticismo del destino è che saranno proprio il Chelsea e il Leicester tra le sue prossime avversarie tra il 2 e il 5 dicembre. Per quanto riguarda il mercato non si placano i rumoursdi un forte interessamento della società londinese nei confronti del bomber del Genoa Krzysztof Piatek anche se pare l’affare possa essere diretto più all’estate che alla prossima sessione invernale; in entrata sempre sul taccuino i nomi di Denis Suarez del Barcellona e di Coleman dell’Everton, in uscita sirene turche per Cahill e interesse da club italiani per Fabregas scontento per il poco minutaggio.

 

Pierluigi Cuttica

Vivo e respiro di calcio, dopo tanti anni di futile peregrinare ho trovato nel calcio inglese la mia casa; tifosissimo del Chelsea, non trovo parole sufficienti per descrivere ciò che provo ogni volta che entro dentro Stamford Bridge.